22.04.2024 Icon

IusTrend n. 2/2024 – Contributo al dibattito sugli elementi essenziali del contratto di Swap

  • MERCATI FINANZIARI

È nullo il contratto di interest rate swap che non contenga indicazioni sulla quantificazione del mark to market e dei costi impliciti applicati e mancasse, in conseguenza, di esplicitare il fair value (e cioè il valore) negativo del derivato. In tal senso si è pronunciata la Suprema Corte di cassazione (I sez. civile), con l’ordinanza 19 marzo 2024, n. 7368.

Approfondiamo la questione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore Antonio Ferraguto

Partner

Milano

a.ferraguto@lascalaw.com

Desideri approfondire il tema Contratto di Swap ?

Contattaci subito