Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Whistleblowing, denunce raddoppiate

Più che raddoppiate, le segnalazioni di whistleblowing: nel mirino soprattutto le irregolarità negli appalti. Nel 2018 l’Anac, come emerge dal quarto rapporto, ha ricevuto 783 notizie di comportamenti illegittimi, 65 al mese, a fronte delle 364 del 2017. Un trend in crescita confermato anche per i primi sei mesi del 2019: 439 notizie di comportamenti illegittimi (73 al mese) con una media di due al giorno.

A sollevare il velo su presunte irregolarità è soprattutto il Sud che, con le Isole, fa totalizzare il 41% delle segnalazioni per il 2018, che salgono al 51,7% al 30 giugno 2019. «Al sud il livello di problemi è elevato – afferma il presidente dell’Anac Raffaele Cantone – e restano prioritarie le segnalazioni sugli appalti». In crescita, e in questo caso, il dato non è positivo, le segnalazioni anonime che – specifica Cantone – possono essere prese in considerazione, per approfondimenti, solo se particolarmente circostanziate. Ma per il presidente dell’Anticorruzione il rapporto fornisce comunque il quadro confortante di un istituto che sta prendendo piede. Al primo posto tra gli autori delle segnalazioni i dipendenti pubblici: 55,5%, seguiti con netto distacco (14%) dai lavoratori delle imprese che svolgono servizi per la Pa o di società partecipate.

Monitorati non solo i flussi Anac ma anche quelli degli enti locali pubblici o nazionali. Quattro, per il 2018, quelle che riguardano Roma Capitale arrivate all’ufficio interno del Campidoglio: disapplicazione di leggi o regolamenti per il commercio su aree private, comportamenti illegittimi in un concorso pubblico, irregolarità nello svolgimento di un interpello per affidare un restauro e un abuso d’ufficio.

Sale anche il numero di segnalazioni che l’Anac ha inviato per approfondimenti di natura penale o contabile: 20 nel 2018 alla Procura della Repubblica e 19 alla Corte dei Conti. Nei primi 6 mesi del 2019 gli invii alla Procura sono già stati 33 e 29 alla Corte dei Conti.

Patrizia Maciocchi

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Via libera agli indennizzi per i risparmiatori truffati dalle banche: ieri, il ministro dell’Econo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quaranta giorni per salvare Alitalia prima che si esauriscano le risorse residue del prestito ponte ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La crisi di governo fa subito vacillare il precario equilibrio della finanza pubblica italiana e apr...

Oggi sulla stampa