Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Vola il fatturato Lottomatica, ma resta l’incognita fiscale

 

Le indiscrezioni su una possibile stretta del Governo sulle videolotterie rovina la seduta di borsa a Lottomatica nel giorno del preconsuntivo sul 2011 che ha portato a cifre decisamente positive sul fronte di margini e ricavi.
Il titolo chiude in ribasso del 5,83% a 12,93 euro penalizzato dal possibile innalzamento del prelievo sulle videolotterie quest'anno dal 4 al 5% e poi al 5,5% l'anno prossimo. Allo studio dell'esecutivo ci sarebbe poi l'introduzione di una fee per ogni macchinetta installata. Lottomatica ha in mano il 50% del mercato italiano delle videolotterie che vale circa 1 miliardo e 400 milioni di euro. Se questo inasprimento fosse confermato, l'impatto sarebbe pari al 4% sugli utili secondo Fabio Ianelli di Kepler Capital.
«L'incertezza sulle nuove norme e il balletto di voci sulle mosse del Governo – prosegue l'analista – mette in discussione il valore della concessione in mano alla società, per questo il mercato vende». Il business delle videolotterie, oltre ai risultati di Lotto e Gratta e Vinci, è peraltro una degli elementi che hanno influito positivamente sull'incremento delle "revenues" 2011 di Lottomatica. Nel preconsuntivo 2011, i ricavi consolidati sono saliti del 28,5% rispetto al 2010, attestandosi a 2,97 miliardi di euro. Le sole attività in Italia hanno generato 1,88 miliardi, (erano 1,25 nel 2010). La posizione finanziaria netta consolidata di Gruppo è migliorata di oltre 200 milioni, attestandosi a 2,74 miliardi.
Buoni risultati anche sul fronte della riduzione del debito. Il rapporto di indebitamento è sceso a 2,8 al 31 dicembre 2011, rispetto a 3,7 del 2010. «Il percorso di riduzione dell'indebitamento – si legge nel comunicato – è in anticipo rispetto ai programmi, considerando l'obiettivo indicato a febbraio 2011 di raggiungere un rapporto di indebitamento di 2,6-2,8 entro la fine del 2013».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Maximo Ibarra ha rassegnato le sue dimissioni da Sky Italia per diventare amministratore delegato e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non cede all’ottimismo il ministro dell’Economia Daniele Franco che punta l’indice sui due pun...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In punta di diritto: la contrarietà a un giudicato nazionale, nel contesto del giudizio di ottemper...

Oggi sulla stampa