Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Visco: i minibot non risolvono nulla Flat tax? La riforma deve essere organica

Una riforma fiscale all’interno di un intervento organico, che favorisca lavoro e imprese, essere credibili e proseguire sulla strada della riduzione del debito: il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco è intervenuto al Festival dell’Economia di Trento, che si è chiuso ieri. E a due giorni dalle «Considerazioni finali» è tornato a sottolineare che cresciamo poco. «Qualsiasi intervento di riforma fiscale va inserito in un quadro di revisione del sistema che tenga presente la capacità di favorire lavoro e imprese — ha spiegato a una domanda sulla flat tax, intervistato da Ferruccio de Bortoli e Valentina Romei . Occorre riflettere sugli effetti redistributivi e tenere presente che grazie alle nuove tecnologie è possibile fronteggiare l’evasione con programmi mirati». Non ci sono scorciatoie. L’Italia deve ridurre il debito pubblico. I minibot «sono sempre debito, non sono una soluzione al problema», ha detto spiegando che «è fondamentale dire che non facciamo cose che possono compromettere» quella «traiettoria di rientro del debito che è necessaria, ma impedisce di prendere iniziative e crea uno stato di volatilità sui mercati finanziari inaccettabile», che poi «si riflette sui bilanci di famiglie, imprese e banche». Quanto alla credibilità, per Visco «richiede stabilità di intenti, non necessariamente lo stesso governo per molti anni ma un sistema che non preveda di introdurre regole e poi toglierle». È anche necessaria una «maggiore integrazione europea» ora che manca la fiducia reciproca tra gli Stati.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sono sessantasei i fascicoli di polizze infortuni in favore dei dirigenti di cui si sono perse le tr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima tra le banche». Un Ignazio Visco i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Non sarà possibile avere il Recovery Fund in funzione dal primo gennaio 2021 e anche il Bilancio ...

Oggi sulla stampa