Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Via al brevetto unitario europeo

Il governo, con un apposito decreto legislativo, approvato definitivamente il 15 febbraio 2019, ha armonizzato l’ordinamento italiano al regolamento (Ue) n. 1257/2012 sulla istituzione di una tutela brevettuale unitaria e sul tribunale unificato dei brevetti. Il decreto introduce una tutela brevettuale unitaria (brevetto europeo con cosiddetto «effetto unitario») negli Stati membri che partecipano alla cooperazione rafforzata. Inoltre si istituisce una giurisdizione comune per tutti i paesi partecipanti, con competenza esclusiva sulle azioni di violazione, contraffazione, revoca, accertamento di nullità o non violazione dei brevetti europei, nonché alle misure provvisorie e cautelari correlate, le domande riconvenzionali, le azioni di risarcimento danni anche in relazione ai certificati protettivi complementari rilasciati sulla base di un brevetto europeo. Vediamo gli altri profili che caratterizzano il provvedimento.Il brevetto europeo rilasciato per l’Italia e il brevetto europeo con effetto unitario conferiscono al titolare gli stessi diritti, a decorrere dalla data in cui è pubblicata nel Bollettino europeo dei brevetti la menzione della concessione del brevetto. Si tratta del diritto di impedire l’utilizzazione diretta e l’utilizzazione indiretta di un’invenzione. Per i brevetti europei, per i quali è stata presentata una richiesta di effetto unitario, il termine entro il quale la traduzione del testo del brevetto deve essere depositata decorre dalla data di ricezione della comunicazione dell’atto definitivo di rigetto o revoca dell’effetto unitario ovvero dalla data di ricezione dell’istanza di ritiro da parte dell’Ufficio europeo: si tratta del meccanismo di salvaguardia «safety net».

Tale meccanismo di salvaguardia è stato introdotto per non pregiudicare i diritti del titolare del brevetto europeo che, in attesa di conoscere l’esito dell’istanza d’effetto unitario dall’Ufficio europeo, potrebbe vedersi scadere il termine per la validazione in Italia del titolo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa