Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Veneto Banca, tra i soci «contro» spunta Ferrarini il re del prosciutto

La scorsa settimana il consiglio di amministrazione di Veneto Banca ha accelerato verso la trasformazione della banca da popolare in Spa e la successiva quotazione in Borsa, condita da un aumento di capitale stimato tra i 500 e gli 800 milioni. Una decisione che ha fatto uscire allo scoperto molti soci contrari non solo al cambiamento dello status , ma soprattutto allo sbarco a Piazza Affari. Così è nata un’associazione («Per Veneto Banca»), che dopodomani, 30 luglio, si riunirà a Mestre per l’assemblea costituente. Tra i promotori Loris Tosi, ordinario di Diritto tributario all’università di Venezia e il «re» dei prosciutti Luca Ferrarini ( foto ). In pochi giorni l’associazione «Per Veneto Banca» sembra aver messo assieme soci in rappresentanza di quasi il 10 per cento del capitale e si pone l’obiettivo di arrivare al 15 per cento. Traguardo non impossibile, visto che si segnalano vicini all’iniziativa l’ex presidente della Camera di commercio di Treviso, Federico Tessari e gli imprenditori Luigi Rossi Luciani, Pierluigi Bolla e Matteo Zoppas. Giovedì la conta. Obiettivo: ambire a un posto nel prossimo cda e da qui chiedere che la quotazione in Borsa avvenga in un momento meno infelice. Su questo «Per Veneto Banca» potrà contare sull’appoggio dell’Associazione azionisti di Veneto Banca, nata lo scorso anno e guidata dall’ex presidente del Tribunale di Treviso, Giovanni Schiavon, che persegue il dichiarato intento di tutela dei piccoli soci. 
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intervista ad Alessandro Vandelli. L'uscita dopo 37 anni nel gruppo. I rapporti con gli azionisti Un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I gestori si stanno riorganizzando in funzione di una advisory evoluta che copra tutte le problemati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non far pagare alle aziende i contributi dei neo assunti per due anni. È la proposta di Alberto Bom...

Oggi sulla stampa