Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Veneto Banca, la mossa dei soci

Si scaldano i soci pesanti di Veneto Banca, quel gruppo di imprenditori raccolti nell’associazione Per Veneto Banca che raccoglie circa l’8% del capitale. Se finora ha centrato l’obiettivo — insieme con l’associazione dei piccoli soci «Azionisti Veneto Banca» — di conquistare la maggioranza in assemblea e quindi di eleggere, lo scorso 5 maggio, l’attuale consiglio presieduto da Stefano Ambrosini, ora punta a conquistare la maggioranza delle azioni. Servono 500 milioni, metà del miliardo richiesto dalla banca ai soci: bisognerà vedere se riusciranno a trovarli in pochi giorni.

Da domani si comincerà a capirlo: mercoledì è prevista la partenza dell’aumento di capitale imposto dalla Bce e l’associazione presieduta dal patron della Pro-Gest (carta e cartoni) Bruno Zago punta a sottoscrivere a 0,10 euro per azione almeno il 20-25% del capitale, così da evitare che il fondo Atlante prenda tutto e la banca non riesca a quotarsi. Il sogno è però di conquistare la maggioranza assoluta, quel 50,1% che escluderebbe l’intervento di Atlante, avendo il fondo presieduto da Alessandro Penati posto il vincolo del 50,1% per entrare. A Montebelluna i grandi soci locali vogliono evitare l’abbraccio di Atlante, perché c’è il timore di una prossima fusione con la Popolare di Vicenza nell’ambito di una ristrutturazione, magari attraverso una operazione sui crediti deteriorati. Meglio, sostengono, tenere la banca ancora sul territorio, seguendo anche l’invito del presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro (che con Banca Imi cura l’aumento) a investire. Nonostante le forti perdite, visto che i soci attuali hanno sottoscritto anche a 40,75 euro ad azione. Domenica a Treviso si è tenuto un incontro dell’associazione con un centinaio di soci: «Mi impegno una volta conquistata la maggioranza a cambiare questo consiglio e a dare un piccolo riconoscimento a tutti i vecchi soci», ha dichiarato Zago. Chi non dovesse sottoscrivere si ritroverebbe con il capitale di fatto azzerato, com’è successo ai soci di Pop Vicenza. I compagni di strada di Zago — tra i quali Luca Ferrarini, Giorgio Batacchi, Gianantonio Parolini, Francesco Celentano, Matteo Cavalcante — vogliono evitarlo.

Fabrizio Massaro

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa