Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Vendite auto, a gennaio più 17,4% I modelli Fca meglio del mercato

Parte veloce il 2016 dell’auto italiana. E veloce, ancora una volta più della media, parte Fiat Chrysler Automobiles. Nell’uno e nell’altro caso l’incremento è a due cifre e, sebbene un ruolo lo giochino anche massicce campagne promozionali, il consolidamento della ripresa avviata nel 2015 è evidente. Lo dice il +17,4% messo a segno dal mercato, nonostante una giornata lavorativa in meno rispetto al gennaio di un anno fa. Lo conferma, tra le altre, la performance di Fca: +19,71%, con quota dal 28,2 al 28,6%.
Certo le cifre assolute dimostrano quanto rimangano lontani i livelli pre-crisi. Lo ricorda l’Anfia, cui fa capo l’intera filiera produttiva dell’automotive, giusto per evitare che il ritorno in salute del settore venga scambiato per il superamento di tutti i suoi problemi. Così prima confronta i due dati chiave: 155.157 le vetture immatricolate a gennaio 2016, 250.311 quelle di gennaio 2007. Poi Aurelio Nervo, il presidente dell’associazione, richiama l’emergenza-inquinamento per dimostrare con altri dati quanto sia «vecchio» il parco macchine italiane e rilanciare l’invito: «Riteniamo importante stimolare nuovamente una riflessione sull’avvio di una politica di rinnovo strutturale, fattore chiave per migliorare la qualità dell’aria». Parole che il leader dei concessionari Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, traduce in una richiesta precisa: se è vero che il 43% delle auto ha più di dieci anni, «noi chiediamo a gran voce la rivisitazione del bollo per premiare chi meno inquina».
Sono i nodi di sempre. Resta il fatto che la «partenza a razzo del 2016» conferma, per il Centro studi Promotor e per gli operatori in genere, «che la crescita a due cifre dell’intero 2015 non solo continua ma è in accelerazione».
Un forte traino viene da Fca. Con il +19,8%, a 44.700 immatricolazioni, è al tredicesimo mese di risultati superiori alla media. E se è il marchio Jeep, al solito, a firmare il maggior exploit (+47,6%), è sempre Fiat a monopolizzare i primi posti della top ten: con Panda, Ypsilon, 500 e 500X.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa