Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Valanga di soffiate da Nord e Sud

Dall’8 febbraio 2018, sul sito internet dell’Anac è online l’applicazione informatica whistleblowing, che consente di tutelare l’identità del segnalante ed è predisposta per consentire al dipendente pubblico di denunciare illeciti di interesse generale, e non di interesse individuale, di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro. Si utilizza un protocollo di crittografia che garantisce il trasferimento dei dati riservati, l’interessato viene in possesso di un codice identificativo univoco che gli consente di «dialogare» con l’Anac in modo anonimo e spersonalizzato, tant’è che, in caso di smarrimento, il Key Code non potrà essere recuperato o duplicato in alcun modo.L’analisi della serie storica dei dati statistici, che inizia nel 2014 fino al 2017, dimostra la crescita delle segnalazioni whistleblowing inviate all’Anac. A febbraio e marzo 2018 sono pervenute 113 segnalazioni su piattaforma informatica, la quale garantisce, grazie a un protocollo di crittografia, il trasferimento di dati in maniera riservata. Dal punto di vista territoriale, si rileva la maggior parte delle segnalazioni provengono dal Nord e dal Sud Italia. Relativamente all’organismo nel quale si è verificata la condotta segnalata, la maggior parte delle denunce pervenute a febbraio e marzo 2018 riguardano enti territoriali, seguiti da istituti scolastici e accademici, aziende sanitarie e aziende ospedaliere.

Quanto agli illeciti segnalati, sempre per il periodo febbraio-marzo 2018, è in testa la segnalazione di misure discriminatorie da parte dell’amministrazione a seguito di segnalazione di illecito, con il 20,54% del totale. Seguono le segnalazioni relative a incarichi incompatibili e atti di nomina illegittimamente posti in essere (con una percentuale pari al 16,96%.) Troviamo, poi, a pari merito, con il 15,18%, le segnalazioni relative ad appalti illegittimi e corruzione e le segnalazioni riferibili a condotte di mal administration, con ricadute penali qualora si configurino fattispecie criminose quali abuso di potere. Seguono le segnalazioni relative a concorsi illegittimi, conflitti di interesse e fenomeni di mala gestio, la quale importa responsabilità amministrative a vario titolo, tra cui spicca quella erariale. Le fattispecie relative alla mancata attuazione della disciplina anticorruzione e all’assenza/non conformità delle procedure per l’inoltro e la gestione delle segnalazioni whistleblowing, costituiscono, rispettivamente il 5,36% e il 2,68% delle condotte illecite segnalate.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un passetto alla volta. Niente di clamoroso, ma abbastanza per arrivare all’11% tondo, dopo una se...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non sempre il vino corrisponde al giudizio del venditore. Ma le cifre che giovedì Mediobanca — co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rush finale e già scontro sui nomi dei manager che dovranno guidare il Recovery plan e sui progetti...

Oggi sulla stampa