Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Utile Banco Bpm a +31%. Castagna: presto il dividendo

Banco Bpm ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto consolidato di 686 milioni di euro, in crescita del 30,9% su base annua. L’istituto ha spiegato che il risultato, arrivato al termine di un terzo trimestre positivo e in linea con gli obiettivi, è stato conseguito insieme all’attività di derisking: quest’ultima ha visto il calo del Npe ratio netto al 5,6% dal 6,5% di fine 2018, la discesa del costo del credito e la patrimonializzazione in rafforzamento, con il Cet1 phased-in al 13,8% e il Cet1 fully loaded al 12,1%. La raccolta diretta è stata di 106,5 miliardi (+4,9% rispetto a dicembre). Gli impieghi sono ammontati a 105,7 miliardi (+2,9%), quelli in bonis a 97,1 mld (+2,7%) e quelli deteriorati a 6 miliardi (- 11,3%).ll buon andamento del gruppo «è confermato dallo sviluppo dell’attività commerciale, come evidenziato dalla dinamica degli impieghi e della raccolta diretta e dall’utile ante imposte, cresciuto del 13,5% rispetto a settembre 2018 attestandosi a 884 milioni.

Tale risultato, sostenuto dallo sforzo commerciale della banca, è stato raggiunto in uno scenario macroeconomico e di tassi d’interesse negativi che continua a essere fortemente penalizzante per le banche, unitamente alla costante diminuzione degli oneri operativi (-3,5%), oltre che dalla discesa delle rettifiche su crediti (-41,5%)».

«Nel trimestre sono confermati i trend positivi avviati», ha commentato l’a.d. Giuseppe Castagna, «e siamo fiduciosi di avere raggiunto sufficienti livelli di capitale per poter procedere con la distribuzione dei dividendi».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Come prevedevano alcuni un mese fa, allo spuntare della lista di Bluebell per il cda di Mediobanca, ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Google entra nel mirino dell’Autorità antitrust italiana che, prima in Europa, ieri ha aperto un ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le imprese e i committenti non saranno lasciati soli. Anche a chiarire la posizione di alcuni player...

Oggi sulla stampa