Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Usura, cambia il calcolo per il tasso dell’usura

 

Cambia il metodo per il calcolo del tasso di usura. La bozza di decreto Sviluppo varato dal Governo prevede che il tasso soglia venga definito aumentando del 25% il tasso medio rilevato con l'aggiunta di un ulteriore 4%. Inoltre, la norma fisserebbe una sorta di «cap», stabilendo un differenziale massimo Fra tasso soglia e tasso medio pari all'8%. La legge attualmente in vigore, che risale al 1997, stabilisce che il tasso soglia sia pari al tasso medio aumentato del 50%.

Acqua. Via libera all'istituzione dell'Agenzia nazionale per la regolazione e la vigilanza in materia di acqua, organismo indipendente a tutela dei cittadini utenti, con compiti di regolazione del mercato nel settore delle acque pubbliche e di gestione del servizio pubblico locale idrico integrato. Una nota del Minambiente spiega che «l'organismo, sarà autonomo, di nomina parlamentare con maggioranza qualificata dei 2/3. Ci saranno più garanzie per cittadini e per l'ambiente, più poteri regolatori sulle tariffe e sanzionatori per perseguire ogni possibile abuso».

Nautica. Per il rilancio della nautica da diporto si prevede di aumentare i posti barca attraverso la realizzazione di pontili galleggianti che non saranno più sottoposti al rilascio dei permessi di costruzione. Sono previste inoltre la facilitazione della registrazione per il noleggio e la locazione dei grandi yacht, la possibilità di utilizzare le aree portuali dismesse per realizzare porti ed approdi turistici, la semplificazione delle procedure di concessione per i porti turistici e del trasporto delle barche come veicoli eccezionali.

Spiagge. Fermo restando il diritto di passaggio e utilizzo della spiaggia, il quarto articolo del decreto legge prevede che tutto ciò che è terreno su cui insistono insediamenti turistici (chioschi, stabilimenti balneari) sarà oggetto di diritto di superficie, che durerà novant'anni e dovrà essere richiesto dagli imprenditori che vorranno proseguire la loro attività. Il diritto sarà a pagamento, ha annunciato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti. «Abbiamo ritenuto», ha spiegato a proposito della durata del diritto di superficie, «che un diritto lungo dia una prospettiva di tempo sufficiente per fare degli investimenti e creare lavoro».

Donne. In materia di lavoro, si punta a consentire nuove e più facili assunzioni a tempo indeterminato. Con la defiscalizzazione sui nuovi assunti, del 50% degli oneri salariali fino a 24 mesi, per quelle aziende che operano in Regioni svantaggiate e in settori dove c`è una disparità di presenza nel mercato del lavoro tra i sessi (si veda ItaliaOggi di ieri). Sempre perseguendo lo stesso scopo il consiglio dei ministri ha stabilito che i nuovi contratti di apprendistato potranno essere applicati anche a donne che abbiano perso il lavoro da almeno sei mesi. Sul fronte della p.a., si prevede tra l'altro che le Aziende sanitarie siano tenute ad adottare le procedure telematiche per consentire i pagamenti online e la consegna per via telematica (web, Pec e altro) dei referti.



 
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Al bivio tra un’iniezione di "italianità", che potrebbe coincidere con l’acquisizione di Mps o...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cronaca di un addio a lungo annunciato, ma non per questo meno traumatico (-4,96% il titolo in Borsa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Estrema cautela». È questo allo stato dell’arte l’approccio di Cdp e dei fondi, Blackstone e...

Oggi sulla stampa