Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

UniCredit vara l’«agenzia non profit»

di Karima Moual

ROMA – UniCredit apre a un nuovo settore: il non profit. Una iniziativa che vede la luce nella capitale con l'inaugurazione della prima agenzia interamente dedicata a questo segmento del mercato.

Un settore dai numeri in crescita, che attirano sempre di più l'interesse degli operatori finanziari e che ha indotto UniCredit a progettare questo contenitore dedicato. I dati parlano chiaro: si calcola infatti che siano oltre 250.000 le associazioni ed enti non profit presenti in Italia. E queste associazioni, a cui si rivolge l'agenzia, hanno un organico di oltre 700mila lavoratori retribuiti e 4 milioni di volontari. Con un volume d'affari di circa 45,6 miliardi di euro, pari a un aumento del 29% dal 2001.

La presentazione dell'agenzia dedicata è avvenuta ieri a Roma alla presenza del direttore generale di UniCredit, Roberto Nicastro, del country manager Italy Gabriele Piccini e del ministro Maurizio Sacconi.

Da Milano, intanto, l'ad di UniCredit Federico Ghizzoni commentava la decisione di Moody's di mettere sotto osservazione i rating di UniCredit: «Ovviamente non ci fa molto piacere ma daremo tutta la collaborazione per vedere se riusciamo a mantenere il rating così com'è».

Ma a Roma si è parlato solo di non profit. «Dopo aver istituito un corpo scelto di ben oltre 1000 appassionati specialisti del non profit che operano nelle nostre agenzie, ora apriamo anche una agenzia interamente specializzata – sottolinea Roberto Nicastro – un'altra importante tappa del percorso da noi intrapreso nel 2009 con la nascita di Universo Non Profit, l'offerta di prodotti e servizi pensati per supportare la crescita del Terzo Settore, proseguito poi con il lancio del sito ilMioDono dedicato alle donazioni online nel marzo 2010 e la prima edizione del Premio Universo Non Profit lo scorso ottobre».

Si tratta del modello denominato Universo Non Profit, lanciato a fine 2009 ed è ora disponibile in oltre 4.200 filiali retail in Italia. Nel 2010, quasi 4500 organizzazioni hanno aderito a Universo Non Profit come nuovi clienti. Più di 55 milioni di euro di nuovi finanziamenti sono stati accordati tramite questo programma.

I relationship manager sono stati formati per implementare questo programma. Alla fine del 2010 ammontano a circa 1.500 gli “Amici del Non Profit”, dipendenti che su base volontaria fungono da ambasciatori interni ed esterni dell'iniziativa. Dati UniCredit che ben spiegano l'investimento dell'istituto sul settore e su questa iniziativa specifica.

«Si tratta di una rete amica di tutte le attività non profittevoli» ha commentato il ministro Sacconi aggiungendo che «non solo i banchieri, ma tutti i bancari hanno un'anima, e soprattutto la vista lunga perché sanno che questa dimensione è destinata a crescere».

È su questa dinamica che scommette UniCredit. «È stata proprio la crescita dei numeri e dei nostri clienti che ci ha fatto pensare due anni fa di approcciarci in modo più diretto a questo settore – dice Gabriele Piccini – la differenza infatti è che noi questo servizio lo diamo all'interno della stessa banca, con conti correnti dedicati, forme di finanziamento specifiche per le diverse esigenze. Il tutto per rendere più efficace il nostro apporto alle organizzazioni del terzo settore».

 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa