Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

UniCredit rilancia sul wealth management

UniCredit punta in maniera decisa sulla crescita della fascia più alta della propria clientela, quella dotata di patrimoni sopra i 5 milioni di euro. E lo ha fa scegliendo una nuova sede generale, di prestigio, per Cordusio Sim, la divisione Wealth Management del gruppo. Situata nel centro di Milano, nell’immobile di via Borromei 5 – ex sede di Meliorbanca oggi di proprietà del fondo Blackstone – la nuova sede, inagurata ieri, permetterà di concentrare in uno stabile l’intero team, formato da 60 professionisti della direzione investimenti e oltre 100 banker, a cui si affiancano specialisti finanziari. L’operatività delle filiali sparse in Italia è affidata a circa 50 team assistant che supportano i banker in tutte le attività di gestione operativa.
Con il “varo” di ieri, che ha visto la presenza del Ceo Jean Pierre Mustier, del direttore generale Gianni Franco Papa e dell’amministratore delegato di Cordusio Sim, Paolo Langé, la divisione amplia così la sua presenza sul territorio, dove opera già in altre 20 sedi dislocate nelle maggiori città italiane. «La divisione Wealth management è partita due anni fa ed è oggi una punta di diamante per il gruppo e in Italia, anche nel confronto con i competitor – ha spiegato Papa a margine dell’evento -. Oggi serviamo 3.800 famiglie, e abbiamo in gestione circa 24 miliardi di asset sia privati che istituzionali». L’obiettivo? «Intendiamo ampliare la nostra presenza in un segmento che cresce al 6% circa, a tassi doppi rispetto a quelli del private banking». Il target sullo sfondo è quello, previsto dal piano di gruppo, che prevede di raggiungere al 2019 una crescita di 80 miliardi di euro circa in termini di nuovi asset finanziari totali. «In questo senso sia il private che il wealth management giocheranno un ruolo fondamentale», aggiunge Papa. Per farcela, la divisione farà leva anche sulla partnership con Amundi, tra i primi 8 player mondiali (il primo non statunitense), con cui il gruppo bancario intende implementare tecnologie innovative, consulenza da remoto e multi-canalità.
Il palazzo ospiterà la direzione generale, al cui interno figurano gli uffici della direzione investimenti e prodotti, affidata a Manuela D’Onofrio e della direzione commerciale e operations, guidata da Fabio Lanza. Inoltre sarà la sede della regione wealth Lombardia, una delle più importanti in Italia, che può contare su 40 fra banker, senior banker e team assistant, coordinati da Roberto Montalbano. Nella stessa location sarà presente anche Cordusio Fiduciaria, la fiduciaria del Gruppo UniCredit guidata da Rodolfo Ortolani.
Cordusio Sim di fatto si propone come una “piattaforma di integrazione”, che offrirà in maniera trasversale anche le risorse del gruppo UniCredit che alle spalle: si va dalle sinergie con il mondo Corporate per gli imprenditori, a consulenze specialistiche in ambito artistico, immobiliare, filantropico e giuridico, con particolare attenzione alla protezione dei patrimoni anche in ottica di passaggio generazionale. «I risultati dimostrano che stiamo trasformando le sfide in opportunità – ha detto il Ceo Jean Pierre Mustier inaugurando la sede – stiamo rinnovando servizi e prodotti per portare benefici ai clienti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa