Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Unicredit ridisegna il vertice, lascia Papa. Al fianco di Mustier otto top manager

Unicredit riorganizza il vertice in vista del piano strategico 2020-2023 che presenterà a Londra il 3 dicembre. La principale novità è la scomparsa del ruolo del direttore generale, fino a oggi ricoperto da Gianni Franco Papa, 62 anni, veterano con 39 anni di carriera, che lascia l’incarico dal 1° giugno con 3,6 milioni di buonuscita. La svolta arriva nel giorno in cui il consiglio presieduto da Fabrizio Saccomanni ha approvato i conti, che dovrebbero avere superato il consensus nel quarto trimestre. Il ceo Jean Pierre Mustier avrà sotto di sé 5 funzioni e 8 top banker: Francesco Giordano e Olivier Khayat sono nominati «co-ceo commercial banking Western Europe», cioè per Italia, Germania, Austria, Fineco e wealth management; Gianfranco Bisagni e Niccolò Ubertalli sono «co-ceo commercial banking cee», cioè per le banche dell’Est Europa; Richard Burton guiderà il corporate e investment banking «pienamente integrato» (con vice Alfredo De Falco, Jan Kupfer e Guy Laffineur); alla funzione «chief operating office» è confermato Ranieri de Marchis affiancato da Carlo Vivaldi come co-ceo. Al neonato board per la trasformazione e l’innovazione arriva Finja Kuetz, deputy coo. Ancora da nominare il responsabile delle funzioni «finanza e controllo».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa