Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Unicredit, il pressing per nominare un manager italiano

Sprint per l’individuazione del ceo di Unicredit al posto di Jean Pierre Mustier. La short list non c’è ancora, e questo è indicativo del fatto che gli equilibri nel board e tra i soci vadano ancora trovati. Nel gruppo ristretto di papabili ci sarebbe: Andrea Orcel, Fabio Gallia, Flavio Valeri, Alberto Nagel, Diego De Giorgi, oltre ai manager interni Carlo Vivaldi e Niccolò Ubertalli. Ma ci sarebbero altri nomi nella lista dell’headhunter Spencer Stuart che restano coperti. Come ha detto ieri il presidente di Unicredit Cesare Bisoni al Sole 24 Ore, la selezione condotta dal comitato governance (con Stefano Micossi e il presidente in pectore Pier Carlo Padoan, è «a buon punto»). Si cerca un profilo coerente con il ruolo di Unicredit, banca sistemica globale (unica in Italia). Il cacciatore di teste ha vagliato anche alcuni banchieri stranieri come gli ex ceo di Commerzbank, Martin Blessing, e di Credit Suisse, Tidjane Thiam. Ma non parlano italiano, considerato un requisito de facto. I tempi non sono lunghi: si punterebbe a un nome da proporre alla Bce per fine mese e comunque di chiudere entro il board sui conti del 10 febbraio. Il segretario generale della Fabi, Lando Sileoni, ha chiesto che il nuovo ceo sia un italiano, che sia «non aggressivo» e che «non chiuda filiali e annunci migliaia di esuberi dopo l’accordo con Mps». Per Bisoni Unicredit «non accetterà mai alcuna operazione che non sia nell’interesse esclusivo» del gruppo e degli azionisti ma ha anche fatto capire che non è escluso che sia il board attuale, sebbene in scadenza, a decidere: «Il consiglio ha il dovere di assumere le decisioni necessarie per la banca quando queste devono essere prese e in questo momento la nostra priorità è l’identificazione del nuovo ceo e la definizione della lista dei candidati».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un campanello risuona dalle distillerie americane, riecheggia in Italia e fa scattare l’allarme p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da grande rimossa nel dibattito pubblico a emergenza. La pensione di garanzia dei giovani torna sul...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dal 12 novembre scorso, per effetto del Dl Antifrodi 157/2021 (articolo 1), il visto di conformità...

Oggi sulla stampa