Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Unicredit, più patrimonio

Requisiti patrimoniali oltre le attese e qualità degli attivi in miglioramento per Unicredit, che ha archiviato i primi nove mesi dell’anno con un utile netto di 1,76 miliardi di euro, in crescita del 14,7% rispetto allo stesso periodo del 2015. I ricavi sono migliorati dell’1,5% a 17,07 miliardi e il margine operativo lordo è ammontato a 7,26 miliardi, in aumento del 10,4%.

Nel terzo trimestre, invece, l’utile netto è sceso dell’11,8% a 447 milioni e i ricavi sono cresciuti del 2,3% a 5,5 miliardi.

I costi totali sono diminuiti del 4,6% a 3,2 miliardi e il rapporto costi-ricavi si è posizionato al 59,2% (-4,3 punti percentuali). Le rettifiche su crediti sono aumentate dello 0,3% a un miliardo e il rapporto crediti deteriorati netti su totale crediti netti si è attestato al 7,6% (-0,8%). Il tasso di copertura è arrivato al 52,6%, mentre il rapporto sofferenze nette-totale crediti netti si è attestato al 4,1% e il tasso di copertura al 61,9%. I crediti deteriorati netti sono ulteriormente diminuiti a 36,4 miliardi di euro, con una flessione dell’8%, e le sofferenze nette sono risultate poco mosse a 19,6 miliardi.

A fine settembre il Cet 1 ratio fully loaded era al 10,82%, il Cet 1 ratio transitional all’11% e il Total Capital ratio transitional al 14,50%.

Incontrando gli analisti, l’a.d. Jean Pierre Mustier ha ricordato che all’interno di Unicredit si sta «lavorando duramente sulla revisione strategica», dando appuntamento per il 13 dicembre a Londra in occasione del Capital Market Day. Rispondendo a una domanda sulla governance, Mustier ha detto che sta gestendo la banca «senza interferenze da nessuno: se mi chiedete se ho pressioni da qualcuno, la risposta è no».

Positivi i commenti raccolti tra gli analisti. Citigroup spiega che la banca ha realizzato un utile sostanzialmente in linea a quelle che erano le attese del consenso, ma gli investitori probabilmente si sono focalizzati sul capitale: «Il Cet 1 fully loaded, evidenziando un aumento di circa 50 punti base rispetto al trimestre precedente, ha superato le attese». In borsa Unicredit ha guadagnato il 2,87% a 2,294 euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nelle stesse ore in cui i contagi da coronavirus nel Regno Unito, in Spagna e la Francia crescono a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Superato lo scoglio di referendum ed elezioni regionali il governo prova a stringere sulla riprivati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In un contesto incertissimo per quanto riguarda le trattative tra Bruxelles e Londra su un futuro ac...

Oggi sulla stampa