Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per Unicredit le spine dei cashes e le gioie dei bond

Unicredit “scivola” sul cashes ma vola alto su bond senior preferred in dollari. Pochi giorni fa la banca guidata da Andrea Orcel si è attirata gli strali dei sottoscrittori delle obbligazioni ibride dette “cashes”, non pagando la prima cedola trimestrale su questi strumenti emessi nel 2009. Ma subito dopo, ha fatto il pieno – sempre presso gli investitori istituzionali con l’altra categoria di bond, proposta per 2 miliardi di dollari e richiesta per 8 miliardi (soprattutto negli Usa). Mercato strabico?
Probabilmente, segmenti di investitori diversi. Però la gestione del cashes è stata per alcuni versi “pasticciata”. Prima l’annuncio a sorpresa del mancato pagamento, in base alla scelta discrezionale della banca, alla luce della chiusura in rosso del bilancio 2020. Poi l’inciampo nell’inciampo: per un mero errore materiale, non imputabile a Unicredit, su alcuni titoli era già partito l’avviso di pagamento (su cui è stato poi precisato che non sarebbero stati erogati i fondi). Infine, la sensazione del mercato che anche le prossime cedole 2021 non saranno pagate.
Nessun dramma, come dimostra l’esito positivo del collocamento dell’altro bond. Ma nemmeno un evento da festeggiare.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Tocca ad Alfredo Altavilla, manager di lungo corso ed ex braccio destro di Sergio Marchionne in Fca...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I mercati incassano senza troppi scossoni la decisione della Fed di anticipare la stretta monetaria...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti n...

Oggi sulla stampa