Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

UniCredit, bond in $ per 1,5 miliardi

UniCredit chiude il collocamento del prestito obbligazionario Tier 2 in dollari per 1,5 milioni di dollari raccogliendo una domanda di oltre 5 miliardi. Il titolo ha scadenza 15 anni ed è non rimborsabile nei primi 10 anni. La guidance iniziale di prezzo è stata fissata con uno spread nell’area 510 punti base sopra il Treasury per chiudere a 475 punti base data la forte richiesta. Le banche coinvolte nella operazione sono BofA, Citi, Hsbc, JpMorgan, Morgan Stanley, TD Securities e UniCredit Bank.

Per UniCredit si tratta del secondo bond dopo la crisi Covid-19: dieci giorni fa, il primo dopo lo stop, era stata la volta di una emissione senior preferred da 1,25 miliardi di euro con scadenza 6 anni collocato con uno spread di 160 punti base sul tasso midswap.

Emissione obbligazionaria da 500 milioni anche per Iren che ha raccolto ordini per 750 milioni. L’emissione obbligazionaria è a tasso fisso, scadenza decennale e con un rendimento pari ad uno spread di 135 punti base sul tasso midswap.

Con questa operazione, si legge in un comunicato, Iren rafforza «la solidità finanziaria del gruppo e di proseguire nel trend di riduzione del costo medio del debito». La provvista contribuisce a sostenere le attività in corso di sviluppo interno con la realizzazione degli investimenti previsti nel piano industriale, oltre che di crescita attraverso le operazioni di M&A. «L’operazione – ha detto Massimiliano Bianco, amministratore delegato del gruppo Iren – ci permette di mantenere una solida liquidità rafforzando la struttura finanziaria e ridurre ulteriormente il costo del debito in un contesto di forte volatilità e quindi di far fronte ai futuri fabbisogni finanziari derivanti dagli investimenti previsti e dalle opportunità di sviluppo derivanti da operazioni di M&A.» Come bookrunner hanno agito Banca Imi, Goldman Sachs, Mediobanca e Unicredit.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

BERLINO — Non solo due tedesche, non solo due donne, ma "due europeiste convinte". La conferenza s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

BRUXELLES — Con la telefonata ad Emmanuel Macron, ieri pomeriggio Charles Michel ha concluso il pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il gruppo BancoBpm prova a cedere i crediti del gruppo Statuto. Secondo indiscrezioni, l’i...

Oggi sulla stampa