Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Una rivoluzione in Confindustria

di Stefano Sansonetti  

Una rivoluzione copernicana. Arrivati a questo punto, per la Confindustria non ci sembrano essere molte vie d'uscita. Lo strappo di Sergio Marchionne, che ha deciso di portare la Fiat fuori da viale dell'Astronomia, produrrà scosse telluriche a ogni livello dell'associazione degli industriali.

Si parte dal comitato di presidenza, dal quale dovrà uscire il presidente dell'azienda automobilistica, John Elkann, per arrivare a tutte le articolazioni territoriali e di settore, che verosimilmente saranno abbandonate dai numerosi rappresentanti del gruppo fondato a Torino. E poi c'è da considerare le varie crisi di identità che la decisione di Marchionne innescherà. Per esempio quella di Federmeccanica, fin qui un pezzo da novanta della galassia confindustriale. Ma adesso? «Ora si pone un bel problema», spiega a ItaliaOggi Guidalberto Guidi, presidente di Ducati Energia e già vicepresidente di Viale dell'Astronomia, «perché Federmeccanica è nata per stipulare il contratto collettivo nazionale del settore metalmeccanico. Il punto è che adesso, senza la più grande azienda metalmeccanica che è la Fiat, non si capisce più cosa dovrebbe rimanere a fare la federazione». Insomma, quello che in questo momento si impone, di fronte a una svolta epocale, è una «riverifica degli assetti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa