Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Un terzo dei miliardari in fuga da Londra

Un terzo dei miliardari britannici si è trasferito in paradisi fiscali negli ultimi dieci anni. Il Times, secondo una sua recente indagine, ha evidenziato come 28 su 30 paperoni (il 30%) si sia trasferito in giurisdizioni a bassa tassazione o sono in procinto di farlo. Dalla ricerca emerge inoltre come 6.800 cittadini britannici gestiscono 12 mila imprese made England in giurisdizioni a bassa tassazione come le Bahamas, il Belize, le Isole Vergini britanniche, le Isole Cayman, le Isole del Canale, Monaco e la Svizzera. Stando al report, inoltre, molti degli espatriati hanno titoli nobiliari (visconte, barone e cavaliere). E hanno finanziato partiti politici, dato che gli attuali non riescono a varare leggi a favore dei paperoni residenti all’estero. Secondo il Times dei 5,5 milioni di sterline donate dai paperoni inglesi residenti all’estero, un milione è stato accreditato al partito conservatore nei mesi prima dell’elezione del 2017 (500 mila sterline solo da Lord Ashcrof che vive in Belize). I benefici per chi non vive nel Regno Unito, a livello di tasse, sono molteplici. I super-ricchi con residenza in paradisi fiscali evitano infatti il 38,1% delle imposte sul reddito, la tassa sui dividendi e il 29% delle imposte sulla vendita delle azioni (per le società).

Luca Riso

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Le previsioni della Commissione europea sull’economia dell’Unione e dell’Italia rappresentano ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Con un coordinamento esemplare, le due maggiori economie mondiali hanno rilasciato una "doppietta" d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il 2021 offre un parziale esonero contributivo, pari a un massimo 3mila euro, a lavoratori autonomi ...

Oggi sulla stampa