Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ubs non rinuncia a pagare il dividendo

Avanti tutta sul dividendo: è la strada scelta da Ubs, che ha deciso di remunerare gli azionisti nonostante che la Finma, l’autorità finanziaria svizzera, il Consiglio federale e la Banca centrale abbiano chiesto agli istituti finanziari di essere prudenti nella distribuzione delle cedole, come aveva esortato venerdì la Bce. D’altro canto il direttore della Consob elvetica, Mark Branson, ha spiegato che quello di sospendere i pagamenti agli azionisti non è un divieto ma una raccomandazione. Inoltre la Finma ha chiesto ai board delle banche di stimare con precisione l’ammontare dei dividendi, alla luce del contesto attuale: «Gli istituti solidi, che limitano o differiscono volontariamente i loro dividendi, prolungheranno la loro resilienza. Mantenere la propria solidità patrimoniale non è un segno di debolezza».

All’assemblea generale del 29 aprile, alla quale non si parteciperà fisicamente, verrà quindi proposta una cedola di 0,73 dollari per azione. Il controvalore complessivo ammonta a 1,4 miliardi di dollari (1,27 mld euro). Nel 2019 Ubs, guidata dall’a.d. Sergio Ermotti che lascerà l’incarico a novembre, ha realizzato un utile netto di 4,3 miliardi (3,9 mld euro).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Al bivio tra un’iniezione di "italianità", che potrebbe coincidere con l’acquisizione di Mps o...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cronaca di un addio a lungo annunciato, ma non per questo meno traumatico (-4,96% il titolo in Borsa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Estrema cautela». È questo allo stato dell’arte l’approccio di Cdp e dei fondi, Blackstone e...

Oggi sulla stampa