Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ubs e Credit Suisse studiano la fusione

Ubs e Credit Suisse starebbero lavorando per arrivare alla fusione dei due istituti con l’obiettivo di creare un colosso bancario senza paragoni su scala europea. Nel dettaglio, ha scritto il Corriere del Ticino, il presidente di Ubs, Axel Weber, e quello di Credit Suisse, Urs Rohner, sono in trattative. La notizia è sta rivelata dal blog di informazioni finanziarie Inside Paradeplatz. Il presidente di Ubs, Weber, avrebbe avvertito il ministro delle finanze, Ueli Maurer, sulle discussioni in corso e l’Autorità di vigilanza sui mercati finanziari (Finma). Il progetto, nome in codice «Signal», dovrebbe essere svelato all’inizio del prossimo anno. La nuova banca potrebbe nascere ufficialmente alla fine del 2021, secondo Inside Paradeplatz che cita fonti interne ai due istituti e nella società di consulenza americana McKinsey. Contattate dall’agenzia finanziaria Awp, le due banche non hanno commentato. L’unione dei due colossi ridurrebbe il personale del 10-12%, secondo le stime di Inside ParadePlatz, ossia circa 12mila posti di lavoro (Ubs e Credit Suisse complessivamente impiegano 120mila persone, di cui 35 mila in Svizzera).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il consiglio di Atlantia (e quello di Aspi) hanno risposto al governo. Confermando di aver fatto tut...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Serviranno ancora un paio di mesi per alzare il velo sul piano industriale «di gruppo» che Mediocr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il piano strategico al 2023 rimane quello definito con Bce e sindacati. Ma una revisione dei target ...

Oggi sulla stampa