Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ubi Banca cartolarizza mutui per 857 milioni

Ubi Banca ha perfezionato la cessione al veicolo di cartolarizzazione indipendente Iseo Spv di un portafoglio di crediti in sofferenza il cui valore nominale lordo (gross book value) ammonta a 857,6 milioni di euro.

Il portafoglio, si legge in una nota dell’istituto, risulta composto soprattutto da mutui residenziali in sofferenza, per la maggior parte di piccolo taglio (le prime 100 posizioni rappresentano il 7,4% del gross book value) «più difficili da recuperare» da parte della banca e da posizioni unsecured a essi collegate.

Il veicolo Iseo ha emesso titoli senior, mezzanine e junior che sono stati interamente sottoscritti da Ubi Banca. Si tratta di titoli “senior” pari a 335 milioni di euro, corrispondenti a oltre il 39% sia del valore nominale lordo che dell’esposizione lorda di bilancio calcolati alla data di cut off, titoli “mezzanine” pari a 25 milioni e “junior” pari a 13,5 milioni. Sui titoli senior, che saranno mantenuti nel portafoglio di Ubi, verrà richiesto il rilascio della garanzia Gacs.

Ubi, inoltre, ha ricevuto un’offerta binding di acquisto per il 95% dei titoli mezzanine e junior da parte di un «primario investitore istituzionale estero», che la banca ha accettato.

L’operazione di cessione delle tranche mezzanine e junior comporterà una perdita al netto delle imposte di 20,8 milioni. Il deconsolidamento delle sofferenze sottostanti l’operazione di cartolarizzazione è atteso nei risultati finanziari del quarto trimestre 2019.

A seguito del deconsolidamento, il ratio di crediti deteriorati lordi scenderà, pro-forma sui dati a settembre 2019, dal 9,34% a circa l’8,5%.

Infine, a livello di capitale, l’impatto dell’operazione verrà compensato dalla riduzione degli Rwa (asset ponderati per il rischio) relativi alle sofferenze cedute e dalla chiusura della shortfall, con un beneficio stimato in circa 10 punti base di Cet1 ratio «fully loaded».

Sarà doValue S.p.A., in qualità di di Master e Special Servicer, a gestire il portafoglio di crediti in sofferenza: l’ accordo con Ubi è incluso nei complessivi circa 11 miliardi di euro di nuovi mandati che doValue ha raggiunto nel corso del 2019 in Sud Europa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sono sessantasei i fascicoli di polizze infortuni in favore dei dirigenti di cui si sono perse le tr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima tra le banche». Un Ignazio Visco i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Non sarà possibile avere il Recovery Fund in funzione dal primo gennaio 2021 e anche il Bilancio ...

Oggi sulla stampa