Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tutti in fila per il bond Esselunga, 9 miliardi

Il bond Esselunga da un miliardo? Come un Btp, anzi, meglio. È stata questa la valutazione del mercato che ieri ha risposto all’offerta dell’emissione obbligazionaria lanciata dal gruppo italiano dei supermercati chiedendo titoli pari a 9 volte quelli disponibili, per un valore complessivo di 9,2 miliardi. Un record per la società degli store — peraltro al debutto sul mercato dei capitali — che il mercato ha giudicato solida sul lungo termine facendo incetta di titoli.

La risposta degli investitori ha consentito di arrivare a rendimenti inferiori di circa 10 punti base a quelli dei Btp di analoghe scadenze, fatto straordinario per un emittente che ha un business non solo nazionale ma anche concentrato in certe regioni italiane.

La massiccia domanda arrivata per il debutto dell’obbligazione di Esselunga ha permesso di abbassare di molto lo spread. Per la tranche da 500 milioni a 6 anni gli ordini (per oltre 4,7 miliardi) hanno portato lo spread a 65 punti base sopra il tasso mid swap, dai 90-95 iniziali. Il bond pagherà una cedola dello 0,875%. Per quella a 10 anni, sempre da 500 milioni, le richieste sono state per 4,5 miliardi, con lo spread sceso a 110 punti (per una cedola da 1,875%). I rendimenti sono rispettivamente dello 0,999% e dell’1,954%.

È piaciuto il fattore food del gruppo fondato da Bernardo Caprotti, tutto targato Italia. E ha giovato il rating di S&P (BBB-, outlook stabile) e da Moody’s (Baa2, outlook negativo). Per Esselunga, che va verso gli 8 miliardi di ricavi, è stata una prova generale visto che ha scelto la strada della quotazione in Borsa, secondo quanto deciso dal board di cui è vice presidente Marina Caprotti, figlia del fondatore. L’azienda guidata da Carlo Salza ha rivolto «un ringraziamento ai 23 mila dipendenti, donne e uomini, che con il loro lavoro quotidiano hanno reso possibile anche questo successo. Un ricordo di grande riconoscenza va al dottor Bernardo Caprotti, che Esselunga ha fondato e fatto crescere con determinazione e lungimiranza».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Le recessioni impattano sulle pensioni future. Ma un Pil allo zero virgola fa anche peggio. Un Paese...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’efficace contrasto al fenomeno mafioso sempre più pervasivo nel tessuto imprenditoriale ed econ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Parte la possibilità per le imprese di ottenere liquidità per un milione di euro a fronte di aumen...

Oggi sulla stampa