Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tomasi (Autostrade):ritardi dovuti ai cantieri, rimborsi fino al 100%

É in funzione da oggi la nuova applicazione di Autostrade per l’Italia, scaricabile su cellulari e tablet, che consente agli utenti che si registrano e dovessero subire ritardi, per cantieri sulla rete, di avere un rimborso sul pedaggio pagato. All’amministratore delegato Roberto Tomasi chiediamo in che tempi.

«I rimborsi saranno accumulabili da domani e fino al 31 dicembre prossimo in un “borsellino” che sarà saldato a partire da gennaio, quando il servizio entrerà a regime».

Per quali ritardi varrà?

«A partire dai 15 minuti potrà essere rimborsato dal 25% al 100% del pedaggio pagato, in base a durata del ritardo e lunghezza del percorso».

Facciamo un esempio?

«Per un ritardo tra i 15 e i 29 minuti su una tratta fino a 29 chilometri il rimborso è del 100%. Per un ritardo da un’ora a 89 minuti su 150-249 chilometri, del 75%».

A quali condizioni?

«I ritardi dovranno essere dovuti a almeno un cantiere che causi la riduzione delle corsie disponibili. Sono esclusi ritardi per traffico intenso in assenza di cantieri, per incidenti, meteo, manifestazioni».

Come avete calcolato il ritardo valido per il rimborso?

«Usiamo algoritmi innovativi sviluppati ad hoc che elaborano flussi di traffico anonimi e li confrontano con tempi standard di percorrenza calcolati in 100 km/orari per i mezzi leggeri e 70 per i pesanti».

Come eseguite i rimborsi?

«Sempre in moneta elettronica. Niente voucher. E con sistemi diversi a seconda che si paghi con il telepedaggio o con carte e contanti. In quest’ultimo caso il rimborso va sul conto corrente».

Avete chiesto l’autorizzazione al Garante della privacy?

«Abbiamo rispettato alla lettera la normativa scegliendo sempre le condizioni più cautelative per l’utente».

Per ritardi tra i 15 e i 29 minuti su una tratta fino a 29km il rimborso è del 100%. Da un’ora a 89 minuti su 150-249 chilometri, del 75%. Devono essere dovuti ad almeno un cantiere che riduca le corsie

Aspi avrà un ristoro di qualche tipo per i minori incassi dovuti ai rimborsi?

«Assolutamente no. Abbiamo messo nel Piano finanziario 250 milioni per farvi fronte con nostre risorse».

Non suona come una resa rispetto ai ritardi sulla rete?

«I cantieri ci sono perché Aspi si è impegnata in un piano straordinario di lavori che punta a allungare la vita alle attuali infrastrutture di 30/50 anni. E non si tratta solo di manutenzione ma di un ammodernamento della rete in chiave digitale senza precedenti».

Questo dovrebbe tacitare chi come Flavio Briatore si è infuriato per i continui ritardi sull’A10 in Liguria?

«Capisco la rabbia di alcuni utenti ma in Liguria il 67% delle infrastrutture è costituita da ponti e gallerie…».

E non si può fare niente?

«Sì, intervenendo sulla normativa attuale che, in caso di rilevamento di problemi, può essere ancora migliorata su come gestire l’infrastruttura nel tempo tra l’individuazione dell’intervento e la sua esecuzione, che non può essere immediato».

Con quali effetti?

«In mancanza di indicazioni, autonomamente assumiamo il massimo delle precauzioni. Che, in una galleria significa, ad esempio, renderla inutilizzabile. Ma stiamo lavorando con il Consiglio superiore dei lavori pubblici per superare il problema».

E nel frattempo?

«Forniremo agli utenti una segnaletica con informazioni puntuali sui cantieri. Poi, entro breve, l’ app avrà un nuovo servizio con cui l’utente potrà pianificare il percorso in base a eventuali code o cantieri».

Il suo mandato scade l’anno prossimo. Che si aspetta?

«Tutta la mia attenzione è nel portare avanti la trasformazione avviata in questi anni che tiene conto del servizio pubblico svolto da Aspi».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Meno vincoli della privacy per l’utilizzo delle nuove tecnologie in chiave antievasione. La deleg...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il green pass diventa obbligatorio per quasi 20 milioni di lavoratori. Da metà ottobre per acceder...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha preso il via il digital tour di Imprese vincenti 2021, il programma di Intesa Sanpaolo per la va...

Oggi sulla stampa