Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tessile, scatto di ricavi e ordini

di Franco Sarcina

Milano Unica, salone italiano del tessile, in programma a Fieramilanocity fino a domani, si è aperto con notizie confortanti: dopo due anni di crisi nel 2010, secondo le stime elaborate dal centro studi di Sistema moda Italia, la tessitura è tornata a crescere. Il fatturato è infatti salito dell'11,8% rispetto al 2009, raggiungendo i 7,48 miliardi di euro, con un surplus commerciale positivo che ha superato i 2,36 miliardi di euro.

In generale, tutti i comparti della tessitura, ad eccezione di quello serico, sono cresciuti con un ritmo a due cifre. In crescita anche la produzione interna che, depurata dei prodotti importati e commercializzati, nel corso del 2010 ha avuto un recupero pari al 13,9%.

Tuttavia, appunto, solo di recupero si può parlare, infatti il dato positivo del 2010 non è stato sufficiente a colmare il gap rispetto al 2008, che rimane del 16%. Inoltre, l'anno scorso si sono registrati dei cali nell'occupazione, soprattutto nei primi sei mesi, e in particolare, secondo dati stimati, nel comparto cotoniero-liniero. Però l'obiettivo delle 442 aziende presenti a Milano Unica è di tornare il prima possibile ai livelli pre-crisi. Il presidente di Milano Unica, Pier Luigi Loro Piana, ha accennato ai primi dati per l'anno in corso, che sembrano confermare il recupero: «Gli ordinativi del tessile per il primo trimestre già crescono del 10% e non sono rari i casi in cui la crescita è del 20%». Le stime di Sistema moda per il 2010 parlano anche di una buona crescita delle esportazioni (+11,6% rispetto al 2009, per un totale di 4161 milioni di euro), mentre sono cresciute parecchio anche le importazioni (+25,3%, per 1797 milioni).

Per quanto riguarda la produzione fisica di tessiture, con l'esclusione di quelle a maglia, fin dal primo trimestre del 2007, e per dodici trimestri consecutivi, l'indice della produzione è rimasto sempre in territorio negativo. Proprio nel primo trimestre dell'anno scorso c'è stata l'inversione di tendenza, con la produzione che è aumentata del 4,9%, aumento consolidato anche nel secondo trimestre (+13,6%) e nel terzo (+19,7%), mentre nel quarto si parla di una certa decelerazione, visto che nel bimestre ottobre-novembre la crescita si è fermata al 4%.

A Milano Unica, giunta alla XII edizione, espongono 442 aziende. Secondo Pier Luigi Loro Piana, «l'ambiente ora è più sereno. Le aziende tessili hanno lavorato bene nel settore della ricerca e hanno fatto enormi sforzi per mantenere quote di mercato». E questo nonostante «il grande aumento delle materie prime». La capacità di ripresa del tessile italiano è stata sottolineata anche da Michele Tronconi (si veda l'intervista in pagina), presidente di Sistema moda Italia: «I campioni sono soprattutto quelli che sanno rialzarsi dal tappeto e tornare a combattere. E il tessile nel corso del 2010 è stato così».

All'inaugurazione di Milano Unica era presente Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari. Montezemolo ha fatto notare come il clima economico da un anno a questa parte sia cambiato «anche grazie a noi imprenditori», sottolineando come «un tempo si diceva che la globalizzazione rappresentava solo un pericolo, mentre ora si è capito che è diverso». Montezemolo ha poi citato l'esempio del Brasile, «un paese che fino a qualche anno fa veniva ricordato per il calcio, le favelas e il carnevale, mentre ora è una delle realtà più dinamiche al mondo».

E, a microfoni spenti, dal presidente di Ferrari abbiamo colto anche una stoccata al governo: «Parlano tanto di liberalizzazioni ma non hanno ancora liberalizzato niente», ha raccontato ad alcuni colleghi imprenditori.
 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

MILANO — Zurich ha segnato nel 2019 un aumento del 16% dell’utile operativo a 5,3 miliardi di d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Banca Imi, la banca d’investimento del gruppo Intesa Sanpaolo, chiude il 2019 con un u...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Attirare in Italia startup e talenti internazionali con cui collaborare per generare nuovi business ...

Oggi sulla stampa