Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Terzo mandato Abi per Patuelli: Europa, servono regole uguali

Un incarico rinnovato per la terza volta, un nuovo mandato biennale per Antonio Patuelli ( foto ) alla presidenza dell’Abi, l’associazione delle banche. Ieri il comitato esecutivo ha accolto «all’unanimità per acclamazione» la proposta avanzata dal ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, e dal presidente di Bnl-Bnp Paribas, Luigi Abete. Per consentire a Patuelli, 66 anni, presidente della Cr Ravenna, di andare oltre il limite del doppio mandato servirà un’assemblea Abi che modifichi lo statuto. In questo modo il banchiere-politico (è stato deputato Pli) sarà al vertice dell’Abi fino a luglio 2020.

A Patuelli i banchieri riconoscono di avere difeso le ragioni dell’impresa bancaria sopratutto in Europa e di essersi battuto per l’uniformità delle regole tra i Paesi: un’azione di lobbying che, a dicembre, è riuscita a frenare il cosiddetto «addendum», cioè la svalutazione automatica dei crediti deteriorati nella versione rigida proposta dalla Vigilanza Bce, anche grazie alla sponda del Parlamento di Bruxelles. Secondo Patuelli «le banche devono trovare un loro equilibrio al loro interno e in un mercato europeo ci devono essere regole identiche senza privilegi e senza discriminazioni. E questa è la stella cometa sulla quale abbiamo fatto passi in avanti, senza ricerca di regali o privilegi». «Una guida forte e trasparente, moralmente ineccepibile», l’ha lodato il presidente della Commissione d’inchiesta sulle banche, Pierferdinando Casini. Positivi i sindacati, dalla Cgil alla Fabi. Di «giusto e meritato riconoscimento» parla Lando Sileoni (Fabi): «Si è battuto come un leone rispetto ad alcune ottuse posizioni della Vigilanza Bce, ha ridato ruolo politico all’Abi, si è dichiarato contro i licenziamenti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un passetto alla volta. Niente di clamoroso, ma abbastanza per arrivare all’11% tondo, dopo una se...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non sempre il vino corrisponde al giudizio del venditore. Ma le cifre che giovedì Mediobanca — co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rush finale e già scontro sui nomi dei manager che dovranno guidare il Recovery plan e sui progetti...

Oggi sulla stampa