Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

I tempi della politica che pesano su Mps

Che cosa succede attorno al dossier Mps? Mentre da inizio agosto ancora si attende la firma da parte del presidente Conte sul decreto, promosso dal Mef, che prevede la privatizzazione della banca nel 2021, si avvicina inesorabilmente la data dell’assemblea della banca (4 ottobre) che dovrà dare il via libera all’operazione Hydra: passaggio decisivo, questo, affinché l’istituto sia liberato dal fardello di circa 8,1 miliardi di crediti deteriorati (da cedere ad Amco) e messo sul mercato. Difficile che, entro quella data, a Roma non si arrivi a una schiarita che invece, ragionevolmente, arriverà a valle delle elezioni regionali. Di certo i veti incrociati della politica si fanno sentire, con i rappresentanti del M5S da un lato che spingono per riaprire il file con Bruxelles, e dall’altro il Mef, guidato dal Pd Roberto Gualtieri, che invece non vuole venire meno agli impegni assunti con l’Europa e nel contempo punta a un rilancio della banca con un altro partner. Resta da capire chi possa essere il possibile acquirente: i riflettori rimangono puntati su Banco Bpm, che però continua a ribadire di non aver «nessun contatto» con Siena finalizzato a una possibile aggregazione tra le due realtà.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È un falso dilemma» che la Bce abbia un solo mandato e la Federal Reserve due. Anche la Banca ce...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un intervento normativo finalizzato a favorire il rafforzamento patrimoniale delle società di capit...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Scuola e lavori pubblici, settore residenziale e miglioramento delle norme in fatto di appalti, come...

Oggi sulla stampa