Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tassi bancari mai così bassi, e il credito sale dell’1,8%

Scendono ancora i tassi di interesse sui finanziamenti bancari a febbraio e contestualmente le sofferenze nette della banche si riducono a 77,8 miliardi, il valore più basso dal 2014. I dati emergono dalle elaborazioni del Bollettino mensile dell’Abi, secondo cui il tasso medio sul totale dei prestiti il mese scorso è stato pari al 2,85%, valore tra l’altro lontanissimo dal 6,18% del periodo pre crisi di fine 2007. A beneficiare della riduzione del costo del denaro sono soprattutto le imprese, il cui costo medio di finanziamento scende al nuovo minimo storico di 1,45% (dall’1,56% di febbraio). Risulta invece in controtendenza il tasso medio per i mutui ipotecari, che aumentano al 2,13% rispetto il 2,08% di gennaio.

Con il denaro così a buon mercato per famiglie e imprese non sorprende l’accelerazione nell’erogazione del credito. Il rapporto mensile dell’Abi segnala in proposito una crescita annua dei prestiti a famiglie e imprese non finanziarie pari all’1,8%. Per incontrare un dato analogo altrettanto positivo occorre risalire nella serie storica dei rapporti mensili dell’Abi fino al gennaio 2012, quando si osservò un aumento dell’+1,88%. In sintesi: i prestiti a famiglie e imprese ammontavano a febbraio a 1.404,5 miliardi mentre in epoca pre crisi, a fine 2007, erano pari a 1.279 miliardi: l’incremento nel periodo è stato di quasi 126 miliardi.

Marco Sabella

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa