Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tassi bancari mai così bassi, e il credito sale dell’1,8%

Scendono ancora i tassi di interesse sui finanziamenti bancari a febbraio e contestualmente le sofferenze nette della banche si riducono a 77,8 miliardi, il valore più basso dal 2014. I dati emergono dalle elaborazioni del Bollettino mensile dell’Abi, secondo cui il tasso medio sul totale dei prestiti il mese scorso è stato pari al 2,85%, valore tra l’altro lontanissimo dal 6,18% del periodo pre crisi di fine 2007. A beneficiare della riduzione del costo del denaro sono soprattutto le imprese, il cui costo medio di finanziamento scende al nuovo minimo storico di 1,45% (dall’1,56% di febbraio). Risulta invece in controtendenza il tasso medio per i mutui ipotecari, che aumentano al 2,13% rispetto il 2,08% di gennaio.

Con il denaro così a buon mercato per famiglie e imprese non sorprende l’accelerazione nell’erogazione del credito. Il rapporto mensile dell’Abi segnala in proposito una crescita annua dei prestiti a famiglie e imprese non finanziarie pari all’1,8%. Per incontrare un dato analogo altrettanto positivo occorre risalire nella serie storica dei rapporti mensili dell’Abi fino al gennaio 2012, quando si osservò un aumento dell’+1,88%. In sintesi: i prestiti a famiglie e imprese ammontavano a febbraio a 1.404,5 miliardi mentre in epoca pre crisi, a fine 2007, erano pari a 1.279 miliardi: l’incremento nel periodo è stato di quasi 126 miliardi.

Marco Sabella

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Dopo settimane di ostinati dinieghi, come succede in casi simili, il Crédit Agricole deve fare i co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo prova a mettere ordine nella giungla dei commissari straordinari delle crisi aziendali. A...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Borsa dei Bitcoin si è quotata in Borsa, e vale 100 miliardi di dollari. Ieri è stato il giorno...

Oggi sulla stampa