Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tasi, l’appello dei Caf per il rinvio Slittano i termini per gli autonomi

Il 16 giugno è il termine del pagamento della prima rata della Tasi, della prima rata Imu e del saldo 2013 e dell’acconto 2014 della cedolare secca. La Tasi si paga entro lunedì nei comuni che hanno pubblicato la relativa delibera e salvo diversa data decisa dal Comune Termine del 16 giugno anche per la consegna dei 730 ai contribuenti con il prospetto di liquidazione, a carico di Caf e professionisti abilitati. Il governo ha invece messo a punto un decreto per il rinvio del pagamento delle imposte dei soggetti sottoposti agli studi di settore dal 16 giugno al 7 luglio. «Abbiamo chiesto sia a livello nazionale sia a livello locale di non applicare le sanzioni ai contribuenti ritardatari almeno fino a metà luglio» per la Tasi, racconta Vincenzo Vita, responsabile dei Caf Cisl in Lombardia, «qualche Comune sta aderendo e quindi non chiederà extra pagamenti». Il 16 giugno è il termine del pagamento della prima rata della Tasi, della prima rata Imu e del saldo 2013 e dell’acconto 2014 della cedolare secca. La Tasi si paga entro lunedì nei comuni che hanno pubblicato la relativa delibera e salvo diversa data decisa dal Comune Termine del 16 giugno anche per la consegna dei 730 ai contribuenti con il prospetto di liquidazione, a carico di Caf e professionisti abilitati. Il governo ha invece messo a punto un decreto per il rinvio del pagamento delle imposte dei soggetti sottoposti agli studi di settore dal 16 giugno al 7 luglio. «Abbiamo chiesto sia a livello nazionale sia a livello locale di non applicare le sanzioni ai contribuenti ritardatari almeno fino a metà luglio» per la Tasi, racconta Vincenzo Vita, responsabile dei Caf Cisl in Lombardia, «qualche Comune sta aderendo e quindi non chiederà extra pagamenti». Il 16 giugno è il termine del pagamento della prima rata della Tasi, della prima rata Imu e del saldo 2013 e dell’acconto 2014 della cedolare secca. La Tasi si paga entro lunedì nei comuni che hanno pubblicato la relativa delibera e salvo diversa data decisa dal Comune Termine del 16 giugno anche per la consegna dei 730 ai contribuenti con il prospetto di liquidazione, a carico di Caf e professionisti abilitati. Il governo ha invece messo a punto un decreto per il rinvio del pagamento delle imposte dei soggetti sottoposti agli studi di settore dal 16 giugno al 7 luglio. «Abbiamo chiesto sia a livello nazionale sia a livello locale di non applicare le sanzioni ai contribuenti ritardatari almeno fino a metà luglio» per la Tasi, racconta Vincenzo Vita, responsabile dei Caf Cisl in Lombardia, «qualche Comune sta aderendo e quindi non chiederà extra pagamenti».

 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Con una valutazione pari a tre volte i ricavi, ossia di 1,5 miliardi di euro, Cedacri sta per essere...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ecco uno squarcio sui ritardi del piano italiano per accedere ai 209 miliardi del Next Generation Eu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ...

Oggi sulla stampa