Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Tajani: sugli Npl decide il Parlamento

Dura presa di posizione del presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, sullo spinoso tema dell’addendum della Bce alle linee guida sui crediti deteriorati delle banche. Questo documento, che avrebbe dovuto essere varato a inizio anno, è slittato a metà marzo dopo le contestazioni dei servizi giuridici dello stesso parlamento e del Consiglio Ue.

Se la Vigilanza dovesse riprovare la manovra, ha detto Tajani, e «tentasse in via surrettizia di avviare un’attività pseudo legislativa, sarei costretto ad andare di fronte alla Corte di giustizia europea. Mi auguro che non accada, ma noi saremo pronti.

Tajani ha quindi rincarato la dose: «Non immagini la signora (Danièle Nouy, a capo della Vigilanza, ndr) di ritentare la stessa operazione dopo che il servizio giuridico del parlamento europeo ha confermato la giustezza della nostra posizione. Difendiamo il diritto del parlamento a essere legislatore, pretendiamo che sia la Commissione a fare le proposte e che sia il Parlamento a decidere. Il potere legislativo spetta a chi rappresenta il popolo». Il presidente dell’assemblea parlamentare ha osservato che sui crediti deteriorati si è opposto «al capriccio di una tecnocrate della vigilanza che si era arrogata il diritto di prendere il posto del legislatore: sono stato costretto a farlo. La signora è stata costretta, intanto, a fare un passo indietro».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Maximo Ibarra ha rassegnato le sue dimissioni da Sky Italia per diventare amministratore delegato e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non cede all’ottimismo il ministro dell’Economia Daniele Franco che punta l’indice sui due pun...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In punta di diritto: la contrarietà a un giudicato nazionale, nel contesto del giudizio di ottemper...

Oggi sulla stampa