Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Svolta e-commerce per Poste: a Bologna l’hub di smistamento

Poste Italiane accelera la riconversione del settore dei recapiti puntando sulle consegne dei pacchi legate all’e-commerce. Cruciale per rendere più rapide ed efficienti le spedizione degli acquisiti online, soprattutto se il partner di riferimento con cui si lavora è Amazon, è avere centri di smistamento innovativi. Il nuovo hub, inaugurato ieri da Poste alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, presso l’interporto di Bologna, risponde a questa necessità. Un centro logistico realizzato con tecnologie all’avanguardia e ispirato ai principi di sostenibilità ambientale che assicura massima velocità di smistamento e, quindi, consegne rapide dei pacchi in tutta Italia.

Realizzato su una superficie di 75 mila metri quadrati, equivalente allo spazio occupato da 10 campi da calcio, il centro di smistamento adotta tecnologie all’avanguardia ed è formato da un sistema di robot di nuova generazione capaci di smistare 250 mila pacchi al giorno. Sono 600 le persone della controllata Sda Express che quotidianamente gestiscono e distribuiscono pacchi nel nuovo hub, realizzato con un investimento complessivo di 50 milioni di euro. Per realizzarlo ci sono voluti 17 mesi.

«Puntiamo ad avere il primato nella consegna dei pacchi – ha detto l’ad di Poste, Matteo Del Fante, – Questo hub è importante, perchè raddoppia la capacità di smistare in modo efficace e rapido circa un milione di pacchi al giorno dagli attuali 500 mila. Il ritardo dell’Italia nei consumi online rappresenta un’opportunità, perchè in futuro crescerà più della media europea. Questo centro rappresenta un’infrastruttura strategica che consente di proseguire nel solco della grande trasformazione del nostro core business di corrispondenza e pacchi e di valorizzare al meglio il potenziale di crescita dell’e-commerce».

Il business dell’e-commerce ha segnato tassi di crescita tumultuosi in Italia negli ultimi cinque anni, segnando un incremento del 56 per cento contro una flessione dei recapiti tradizionali del 26 per cento. Il volume d’afferi del settore lo scorso anno ha raggiunto 27,5 miliardi. Nel 2018 l’azienda ha consegnato a domicilio 127 milioni di pacchi (+12,4% sul 2017), con una media di 500 mila consegne giornaliere e una quota di mercato del 33%: un pacco su tre in Italia è consegnato da Poste. Il nuovo target indicato ieri dall’ad è un milioni di consegne giornaliere.

Il nuovo centro rispetta anche gli obiettivi di sostenibilità e di efficienza energetica: i 5.500 metri quadri di pannelli fotovoltaici installati sulla copertura genereranno una quantità di elettricità superiore al fabbisogno energetico diurno del centro, riducendo di 225 tonnellate le emissioni annue di CO2 nell’atmosfera.

«Il percorso di Poste sottolinea che innovazione non è nemica del lavoro – ha detto Mattarella -. I 135mila dipendenti di Poste Italiane lo dimostrano così come il contributo di ampia dimensione che Poste fornisce al Pil del nostro Paese, 12 miliardi. Questa condizione di seguire novità in una stagione in cui il lavoro cambia, caratterizza Poste italiane». All’evento hanno partecipato, tra gli altri, la presidente di Poste, Maria Bianca Farina, e il vicepremier, Luigi Di Maio, che ha anticipato i contenuti del nuovo contratto di programma che l’azienda sta negoziando con il ministero dello Sviluppo economico.

«Favorire i processi di digitalizzazione della gestione e fruizione dei servizi postali potrà essere al centro del prossimo contratto di programma 2020-2024 che stipuleremo tra ministero e Poste italiane – ha spiegato Di Maio -.Nell’ambito dell’offerta del servizio universale dovranno essere garantiti servizi innovativi utili e funzionali ed efficienti per cittadini imprese e pubblica amministrazione». Per raggiungere questi obiettivi il gruppo guidato da Del Fante ha avviato nei mesi scorsi colloqui con Open Fiber finalizzati anche a ottenere la cablatura degli uffici postali.

Laura Serafini

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Alitalia e Fs chiedono altro tempo per trovare una soluzione al salvataggio di Alitalia. E lanciano ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si sono moltiplicati in queste ultime ore i segnali di ottimismo su un accordo tra Londra e Bruxelle...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tassi negativi sui conti corrente prossimamente in arrivo anche in Italia, ma non per tutti. Intesa ...

Oggi sulla stampa