Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sulla durata del processo non puntare sulle prefetture

Non affidare alle Prefetture, organi dello Stato, il procedimento per la valutazione della irragionevole durata del processo e per la liquidazione dell’indennizzo. Non sarebbe garantita la imparzialità, soprattutto nel determinare l’ammontare dell’indennizzo».

Si è espresso in questi termini il Consiglio nazionale forense, che ha partecipato ad una audizione informale presso la commissione Giustizia del Senato che si sta occupando delle modifiche alla legge Pinto (indennizzo per irragionevole durata dei processi).

«Peraltro, alcune delle soluzioni all’esame del Parlamento», si dice in una nota del Cnf, «sembrerebbero essere le stesse alle quali il Governo starebbe pensando nella predisposizione del decreto legge Sviluppo, secondo diverse anticipazione di stampa.

Il Cnf ha rilevato diverse criticità della proposta di legge AS 3125, tra le quali la principale è quella che affida alle Prefetture, con procedimento amministrativo, la valutazione sulla domanda di equa riparazione.

Per l’avvocatura la valutazione circa l’irragionevole durata, anche in presenza di una tempistica massima prevista per legge, non si presta a tipizzazioni e solo un giudice può provvedervi considerate tutte le varianti del caso concreto».

«Altri profili di criticità», si legge ancora nel comunicato del Consiglio nazionale forense, «riguardano la misura dell’indennizzo, che la Ue e la Corte europea dei diritti dell’uomo considerano di natura risarcitoria e non semplicemente riparatoria; e il modello procedimentale, dove nulla si dice riguardo alla fase transitoria e all’eventuale silenzio dell’organo che decide sulle domande di indennizzo».

«Il Cnf», conclude la nota, «ribadisce la propria volontà a collaborare alla individuazioni di soluzioni normative che, da una parte, siano effettivamente migliorative della disciplina dei processi e che, dall’altra, possano essere realmente efficaci in modo da garantire ai cittadini la piena soddisfazione dei diritti dei quali sono legittimi titolari».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Gaetano Miccichè lascia il consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup. Il presidente della div...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rinvio per tre provvedimenti chiave del governo Draghi per accompagnare l’attuazione del Recovery...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se mai ci fosse stato un dubbio, il Csm ha messo nel mirino tutta la situazione che sta incendiando...

Oggi sulla stampa