Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Stellantis, l’Europa verso il sì a Fca-Psa

L’autorità antitrust europea guidata da Margrethe Vestager potrebbe anticipare il via libera alla fusione tra Fca e il gruppo transalpino Psa che nelle intenzioni delle due società darà vita alla nuova società automobilistica Stellantis, guidata dall’attuale ceo di Psa Carlos Tavares e presieduta da John Elkann, oggi presidente del gruppo Fca. Secondo fonti finanziarie vicine alla Commissione, l’Antitrust avrebbe giudicato positivamente le proposte relative alla fusione avanzate dalle due case automobilistiche. Entrambi i gruppi hanno preferito non commentare l’indiscrezione. L’approvazione dell’accordo, secondo quanto aveva riferito l’autorità europea, era attesa entro il 2 febbraio prossimo.

Il piano, una fusione, del valore di 38 miliardi di dollari, darebbe vita ad un nuovo gruppo automobilistico in grado di classificarsi al quarto posto nella classifica mondiale dei produttori. La Commissione europea «non commenta» le indiscrezioni su un possibile via libera anticipato alla fusione tra Fca e Psa e ricorda che «il termine provvisorio» per la decisione è «il 2 febbraio». Fonti europee ricordano comunque che ogni indagine antitrust segue un percorso a sé e non è possibile escludere quindi che la decisione possa arrivare con anticipo sui termini previsti. Ieri, in un mercato azionario cedente in tutta Europa, il titolo Fca alla Borsa di Milano è cresciuto dello 0,72%, dopo avere toccato nel corso della mattinata punte di +3%. Contemporaneamente il gruppo Psa alla borsa di Parigi ha messo a segno un rialzo del +0,42% dopo un inizio seduta brillante.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un passetto alla volta. Niente di clamoroso, ma abbastanza per arrivare all’11% tondo, dopo una se...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non sempre il vino corrisponde al giudizio del venditore. Ma le cifre che giovedì Mediobanca — co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rush finale e già scontro sui nomi dei manager che dovranno guidare il Recovery plan e sui progetti...

Oggi sulla stampa