Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per startup e pmi erogati 1,4 mld

Asettembre del 2020, le startup innovative italiane hanno ricevuto complessivamente finanziamenti bancari per oltre 1,4 mld di euro, suddivisi in ottomila singole operazioni, grazie al supporto del fondo di garanzia per le pmi»: il dato emerge dalla nuova edizione del rapporto trimestrale, curato dalla direzione generale per la politica industriale del ministero dello Sviluppo economico, in collaborazione col MedioCredito Centrale.

Dall’avvio dello strumento, nel 2013, si contano 4.609 startup beneficiarie, per una media di circa 191mila euro per singola operazione.

Oggi, startup innovative, pmi innovative e incubatori certificati che vogliono un finanziamento bancario, possono attivare la copertura del fondo di Garanzia gratis, secondo una procedura altamente semplificata.

La garanzia attivata andrà a coprire l’80% del prestito e potrà ammontare fino a 2,5 mln di euro per impresa.

Il trend. Nel terzo trimestre del 2020 le startup hanno ricevuto nuovi prestiti bancari per 156 milioni di euro: «Il doppio rispetto al valore registrato tra aprile e giugno 2020, mentre si sono registrate 1.187 operazioni verso startup innovative, un numero lievemente in calo rispetto all’ultima rilevazione», fa sapere lo Sviluppo economico in una nota.

Distribuzione sui territori. La Lombardia è la regione che vanta di gran lunga il maggior numero di operazioni (2.318) e la più elevata quantità di risorse mobilitate (474 milioni di euro); seguono Emilia-Romagna, Veneto, Lazio e Piemonte.

Ad oggi si contano 787 pmi innovative beneficiarie, per un ammontare complessivo di poco inferiore a 590 milioni di euro. Lombardia (175 milioni) ed Emilia-Romagna (69 milioni) risultano essere le regioni maggiormente destinatarie dei finanziamenti concessi.

Mentre sono ventotto gli incubatori certificati che hanno ottenuto un finanziamento mediato dal fondo di garanzia, per un totale di 53 operazioni e oltre 27 milioni di euro mobilitati.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Dopo Google, anche Facebook firma un accordo che apre la strada alla remunerazione di una parte del...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se lavori, niente assegno di invalidità. Lo dice l’Inps nel messaggio 3495 del 14 ottobre scorso...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ripensare, allungare, integrare Quota 102-104, eredi di Quota 100, per anticipare la pensione: tutt...

Oggi sulla stampa