Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Start up, sconto su istanza

Scadranno venerdì 16 maggio i termini per l’autoliquidazione 2013-14 (pagabile anche a rate) dei premi ordinari e dei premi speciali unitari artigiani Inail dopo il congelamento deciso nel Dl 4/14 allo scopo di definire lo sconto a favore delle imprese inserito nella legge di stabilità per il 2014 (legge 147/13). Alla stessa data è stato differito anche il pagamento degli altri premi speciali unitari dovuti per l’anno in corso e non ancora scaduti alla data del decreto legge sopra citato.
A ribadirlo è stata la circolare 25/14 diramata ieri dall’Istituto in cui sono state definite le modalità attuative dello sconto del 14,17% per le imprese più virtuose sul fronte dell’andamento infortunistico e della sicurezza, erogato in alcuni casi automaticamente e in altri dietro istanza in base a parametri che tengono conto o della durata dell’attività aziendale o del tasso di tariffa applicato agli assicurati. Dagli sconti sono state escluse alcune categorie dalla stessa legge 147/13: si tratta degli assicurati contro gli infortuni in ambito domestico, del lavoro accessorio, dell’assicurazione per gli apprendisti e i collaboratori domestici.
Per le imprese con “polizze ordinarie dipendenti” che hanno più di un biennio di attività lo sconto sarà effettuato confrontando, per il 2014 e per ciascuna voce di lavorazione, il tasso applicabile medio del triennio 2010-12 con il tasso di tariffa medio della voce. Se il primo sarà minore o almeno pari rispetto al secondo l’azienda, per quella voce, risulterà idonea al beneficio. Il tasso applicabile è comunicato ogni anno dall’Inail a ciascun soggetto tenuto al versamento dei premi ordinari con il modello “20SM”, con indicazione dei relativi criteri di calcolo e dei dati di sintesi del periodo di osservazione. Nel caso di Posizioni assicurative territoriali (Pat) ponderate, il tasso specifico aziendale medio del triennio, relativo al complesso delle voci, verrà confrontato con il tasso di tariffa medio delle voci.
Tra le aziende con meno di un biennio d’attività saranno premiate quelle in regola con le misure in materia di sicurezza previste dal decreto 81/08 e successive modifiche, le quali, ove paghino premio ordinario per i dipendenti, già hanno accesso o possono accedere a uno sconto, su istanza, del 15% del tasso di tariffa. Per le lavorazioni iniziate da non oltre un biennio, ossia dal 3 gennaio 2012 – precisa la circolare – l’applicazione della riduzione sarà riconosciuta a seguito d’istanza di riduzione del tasso medio di tariffa effettuata dal datore di lavoro in qualsiasi momento, ma non oltre la scadenza del biennio d’attività e presentata con modalità telematica tramite modulo “20 MAT”. Per il 2014, ai soggetti ai quali è stata già riconosciuta nel biennio di riferimento la riduzione del tasso medio di tariffa sarà automaticamente applicato, senza nuova istanza, anche lo sconto del 14,17% sempre in relazione a ciascuna lavorazione iniziata da non oltre un biennio. Qualora il primo biennio scada tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2014 il termine per la presentazione dell’istanza è stato differito al 30 giugno.
Per le tariffe senza meccanismo di premialità, infine, le aziende virtuose saranno individuate mediante un’indice di gravità in grado di esprimere il numero medio di giornate di lavoro perse da ciascun addetto-anno. Questo indicatore esprime il numero di giornate di lavoro perse mediamente per ciascun addetto-anno a seguito di infortunio e malattia professionale e include i postumi e gli eventi mortali con eccezione dell’infortunio in itinere.
In questo contesto – come si può osservare nella tabella a fianco – l’Inail ha individuato l’indice di gravità medio (Igm) calcolato per il triennio 2014-16, in relazione al triennio di osservazione 2010-12, a cui andrà rapportato l’indice di gravità annuale (Iga) calcolato con riferimento a ogni singola polizza o classe di rischio. Se l’indice di gravità annuale risulterà pari o inferiore a questo indice medio di gravità, l’azienda sarà ammessa a sconto per quella polizza o classe di rischio.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Leonardo Del Vecchio stila la lista per il rinnovo del consiglio di amministrazione di Essilor Luxot...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Per capire la Ragioneria generale dello Stato bisogna aver visitato la sala di Via Venti Settembre d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Riflettori puntati sulla cessione della quota (il 62,50%) di Banca Profilo, oggi all’interno del p...

Oggi sulla stampa