Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Stampa, calo di lettori del 2,2%

Continua ad accentuarsi il calo di lettori di quotidiani, settimanali e mensili: -2,2% su carta e/o versione digitale. In valori assoluti si tratta di poco più di un milione di italiani in meno, secondo i dati Audipress 2017/I confrontati con la precedente rilevazione 2016/III. In tutto i lettori sono scesi a quota 43,1 milioni (pari all’81,4% dell’intera popolazione). Le fotografie passate dell’audience segnavano sempre segni negativi ma più contenuti, procedendo a ritroso nel tempo al -1,4, -0,7, -0,9 e -1,6. Nel trend discendente globale, però, i quotidiani diminuiscono dell’1,2% tra carta e/o copia replica (a testate omogenee, non tenendo conto della sola Provincia di Cremona uscita dall’ultimo monitoraggio). Nel precedente confronto indagine 2016/III vs 2016/II, il calo era del 2,1%. I settimanali arretrano ora del 3,9% (contro il precedente -2,5%) mentre i mensili sono a -5% (dal -3,2%). Quindi, i quotidiani sono stati letti o sfogliati da quasi 17,4 milioni di persone (pari al 32,8% degli italiani), i settimanali da 15 milioni (il 28,3% della popolazione della Penisola) e i mensili da 13,6 milioni (25,8%). Spostando infine l’analisi dalla periodicità delle testate alla piattaforma di lettura (carta e/o digitale), l’andamento della carta si conferma in linea con quello generale mentre l’andamento delle copie replica arretra del 5% circa. L’indagine Audipress/I è stata condotta dal 16 gennaio al 26 marzo scorso, attraverso «il nuovo impianto di indagine single source che rileva la lettura di quotidiani e periodici in un unico questionario, integrandosi con le precedenti edizioni basate su due rilevazioni distinte», hanno fatto sapere ieri con una nota dalla stessa Audipress. Inoltre «la ricerca si evolve beneficiando di una base campionaria più ampia».

Tra i quotidiani, in versione carta e/o replica nel giorno medio, eccezion fatta per ItaliaOggi al +6,7% e a Quotidiano nazionale Qn-Giorno a +5,9%, non si registrano altri incrementi significativi. Avvenire progredisce di un più contenuto 0,3%, la Gazzetta dello Sport del +0,2% mentre Qn-Nazione si mantiene stabile. Diminuiscono i rispettivi lettorati Messaggero (-4,5%), Sole 24 Ore (-3,3%), Libero (-1,8%), Corriere della Sera e Qn-Resto del Carlino (entrambi -1,7%), Corriere Sport-Stadio (-1,6%), Repubblica (-1,2%), Giornale (-1,1%) e Tuttosport (-1%). Stampa e Fatto Quotidiano arginano le perdite, rispettivamente, a -0,5% e -0,3%.

La top ten dei primi 10 quotidiani più letti su carta e/o digitale conferma, nell’ordine decrescente, Gazzetta dello Sport prima, Corsera secondo e Repubblica terza. Giù dal podio Corriere Sport-Stadio, Stampa, Messaggero e Qn-Resto del Carlino. Seguono dall’ottava posizione in poi Sole 24 Ore, Tuttosport e Qn-Nazione.

Solo sulla carta, invece, confermano la tendenza generale ItaliaOggi (+8,2%) e Qn-Giorno (+5,9%). Sostanzialmente stabili Gazzetta dello Sport (+0,2%), Qn-Nazione (+0,1%) e Avvenire. Segno negativo per Messaggero (-4,9%), Corriere della Sera e Qn-Resto del Carlino (-1,9%), Fatto Quotidiano e Sole 24 Ore (-1,5%), Corriere Sport-Stadio (-1,4%), Tuttosport (-1,2%), Giornale (-0,9%), Stampa (-0,8%), Repubblica (-0,6%) e Libero (-0,5%).

Le copie replica riservano alcune sorprese tra cui Avvenire che avanza del 14,3% così come il Messaggero, Qn-Resto del Carlino che progredisce dell’8,3%, Fatto Quotidiano e Stampa del 2%. Se Corriere della Sera, ItaliaOggi e Qn-Nazione restano stabili, Libero è a -16,7%, il Sole 24 Ore a -12,2%, il Giornale a -11,8%, Repubblica a -7,3%, Gazzetta dello Sport a -5,4%, Tuttosport a -5,3% e Corriere Sport-Stadio a -4,8%.

Tra i settimanali si salvano F (+4,6% negli ultimi 7 giorni su carta e/o copia replica), Starbene (+2,8%), Confidenze tra amiche (+2,7%), Telepiù (+2,5%) e Viversani e Belli (+2,1%). Oggi lima del -0,3% e Vanity Fair del -0,1%.

Tra i mensili, infine, negli ultimi 30 giorni su carta e/o copia replica, ha il segno positivo davanti Class (+1,8%) mentre il resto del segmento editoriale contrae da Amica (-6,6%) a Cosmopolitan (-14,2%), da Gq (-8,3%) a Al Volante (-10,1%), passando per Focus (-6,1%).

Marco A. Capisani

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Dopo settimane di ostinati dinieghi, come succede in casi simili, il Crédit Agricole deve fare i co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo prova a mettere ordine nella giungla dei commissari straordinari delle crisi aziendali. A...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Borsa dei Bitcoin si è quotata in Borsa, e vale 100 miliardi di dollari. Ieri è stato il giorno...

Oggi sulla stampa