Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Srl innovative, garanzie gratuite

Garanzia gratuita, pari all’80% dell’importo finanziato alle start up innovative e agli incubatori di start up innovative certificati. E nessuna valutazione dei dati contabili relativi ai bilancio. Sono queste le semplificazioni contenute nella circolare n. 652 del 26 aprile 2013, emessa dal Mediocredito centrale in attuazione del decreto del ministro dello Sviluppo economico di concerto con il ministro dell’economia e delle finanze.

Diventa quindi più semplice l’accesso al Fondo centrale di Garanzia da parte delle start up innovative. Le semplificazioni si applicano sia in caso di garanzia che di controgaranzia.

Beneficiarie le start up innovative. Le semplificazioni si applicano alle imprese di piccola e media dimensione, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese come start up innovative. Le condizione di favore si applicano se il soggetto finanziatore, in relazione all’importo dell’operazione finanziaria, non acquisisce alcuna garanzia, reale, assicurativa o bancaria.

Semplificazione sia per garanzia diretta che indiretta. Le semplificazioni si applicano sia in caso di garanzia diretta che indiretta. Nel caso di garanzia diretta, nella misura massima dell’80 per cento dell’ammontare del finanziamento. Nel caso di controgaranzia, nella misura massima dell’80 per cento dell’importo garantito da confidi o altro fondo di garanzia, però a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell’80 per cento. È evidente che, per le imprese, la tipologia preferibile è quella della garanzia diretta, che non prevede alcun costo e garanzia di Mediocredito Centrale pari all’80% del finanziamento. Purtroppo, sembra confermato che in regioni come Toscana e Lazio l’operazione possa essere fatta solo attraverso la controgaranzia. Pertanto, in queste regioni il costo della garanzia rilasciata dai confidi rimane in carico alle imprese e rischia quindi di vanificare il vantaggio della possibile controgaranzia gratuita.

Le imprese innovative. Sono gli amministratori dell’impresa che attestano che l’impresa stessa è iscritta al registro delle imprese innovative. Questo tipo di società a responsabilità limitata (srli), nato recentemente, deve rispettare almeno uno dei seguenti criteri: le spese in ricerca e sviluppo sostenute dalla società debbono essere uguali o superiori al 15% del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione; oppure la società deve impiegare come dipendenti o collaboratori, personale i cui due terzi hanno la laurea magistrale o, in alternativa, personale con dottorati di ricerca per almeno 1/3 della forza lavoro complessiva; oppure la società deve essere titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa ad una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o ad una nuova varietà vegetale direttamente afferenti all’oggetto sociale ed all’attività d’impresa, o in possesso di diritti relativi ad un software registrato sul registro pubblico ufficiale per i programmi per elaborare.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vogliono trasformare Wall Street nella loro foresta di Sherwood. E per mantenere la promessa di rub...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il cloud sovrano dove migrare i dati informatici della Pubblica amministrazione sarà gestito solo ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se fosse ancora necessario, nelle prossime settimane dal palazzo più importante della giustizia it...

Oggi sulla stampa