Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Srl a un euro, statuto snello

di Giovanni Negri

Pronto lo statuto della società per i giovani. Il ministero della Giustizia ha messo a punto la bozza di atto costitutivo, ancora soggetta agli ultimi cambiamenti come al concerto con il ministero dell'Economia, che rappresenta uno dei passaggi chiave, il principale probabilmente, della fase applicativa di una delle principali novità introdotte nell'ambito del decreto legge liberalizzazioni. A mancare sono ancora i criteri di accertamento delle qualità soggettive dei soci.
Tra queste ultime, ovviamente, l'elemento qualificante di tutta l'operazione e cioè l'età dei soci. Perché le normativa, introdotta per favorire lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile, istituisce un profilo di società a capitalizzazione zero, basta un euro per la costituzione, e a compagine sociale con un tetto rigido di età. Per poterla costituire, infatti, i soci non devono avere più di 35 anni, elemento che poi figura espressamente anche nella bozza di statuto.
Una posizione di favore, quella assunta dal legislatore, che si riflette poi anche nelle modalità di costituzione che vedono l'esenzione dai diritti di bollo e di segreteria e l'assenza del pagamento di qualsiasi onere al notaio. Resta infatti l'obbligo di costituzione attraverso atto pubblico, dopo qualche tentennamento sulla possibilità di una semplice scrittura privata. Al consiglio del notariato, peraltro, spetta un compito sia di vigilanza sulla corretta applicazione della normativa sia sul monitoraggio degli esiti, che dovranno essere pubblicati periodicamente sul sito istituzionale della categoria.
La bozza di statuto, tengono a sottolineare al ministero della Giustizia, ha assunto una fisionomia "minimalista" sulla base dalla considerazione per cui norme regolamentari non possono adottare opzioni che la disciplina primaria riserva all'autonomia privata. Quindi per quello che lo statuto non dice valgono le normali misure disposte dal Codice civile. Massimo spazio così, per quanto non scritto esplicitamente, alla libertà di scelta dei soci per quanto riguarda le forme di amministrazione e controllo, a patto però che la figura dell'amministratore sia sempre ricoperta da un socio.
In ogni caso, si chiarisce che il capitale deve essere interamente versato nelle mani degli amministratori e non in banca, come avviene normalmente per tutte le società di capitali.
Il paletto anagrafico è assolutamente stringente ed esclude in maniera definitiva sia le persone fisiche con un'età superiore a 35 anni, anche se non vengono chiarite le conseguenze del venire meno della condizione anagrafica nel caso del singolo socio (cancellazione automatica?) oppure nel caso della società, sia le persone giuridiche siano esse società, associazioni o fondazioni.
Il risparmio complessivo per i giovani imprenditori potrebbe aggirarsi intorno ai 14mila euro, tra diminuzione secca del capitale sociale minimo necessario (il Codice civile lo aveva fissato sino a 10mila euro senza distinzione tra tipologie di srl) e onorari da versare al notaio (fra i 3mila e i 4mila euro). Non sono invece previste forme specifiche di agevolazione fiscale al di là di quelle previste al momento della costituzione.
Naturalmente resta aperto invece il dubbio, ma a chiarirlo potrà essere solo il tempo, sull'efficacia della misura. Incertezza rafforzata alla luce anche delle incertezza che, nel l'era del credit crunch, che non possono non investire, sul piano della disponibilità degli investitori, una forma societaria che può anche non offrire praticamente garanzie minime sul piano patrimoniale.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa