Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Spinta della Bce alla crescita, mercati freddi

FRANCOFORTE In una delle riunioni più attese dell’anno, il consiglio dei Governatori della Banca centrale europea ieri ha rafforzato a un livello mai raggiunto lo stimolo monetario all’economia dell’Eurozona. Con l’obiettivo di spingere verso l’alto l’inflazione. I mercati avevano aspettative altissime e a caldo hanno reagito con delusione: soprattutto, l’euro, che prima degli annunci di Francoforte valeva meno di 1,06 dollari, si è rafforzato sopra gli 1,08.
In realtà, Mario Draghi ha annunciato cinque nuove misure di politica monetaria di non poco conto. La prima è l’abbassamento del tasso d’interesse sui depositi che le banche tengono presso la Bce. Era già negativo dello 0,20%, è stato portato a -0,30%: gli istituti saranno ulteriormente penalizzati a tenere fermo il denaro. Secondo, il programma di acquisto di titoli sui mercati è stato allungato dal settembre 2016 al marzo 2017. Terzo — qui sta la sorpresa — quando i titoli comprati nel programma arriveranno a scadenza, i proventi verranno reinvestiti: ciò permetterà di non fare diminuire il livello della liquidità immessa nel sistema. Quarto, la platea dei titoli acquistabili viene ampliata anche alle emissioni delle autorità regionali e locali. Infine, la Bce continuerà a fornire liquidità illimitata alle banche fino almeno al 2017.
Dall’America, la presidente Fed, Janet Yellen, ha commentato che probabilmente «il mercato si aspettava certe azioni dalla Bce che non si sono materializzate», ma ha comunque aggiunto che «il dollaro si è rafforzato molto nell’ultimo anni e mezzo».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa