Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sotto controllo gli affitti

di Luca Gaiani

Contratti di leasing e di locazione sotto la lente del fisco. Il provvedimento dell'agenzia delle Entrate del 5 agosto scorso impone l'invio, entro il 31 dicembre 2011, dei dati relativi a contratti di locazione finanziaria e operativa in essere nel biennio 2009-2010.

Con il comunicato stampa del 26 settembre scorso l'agenzia delle Entrate ha esteso l'obbligo anche alle società commerciali (non finanziarie) che svolgono attività di mera locazione o di noleggio, di beni mobili e immobili, ma si attende un chiarimento sui soggetti effettivamente interessati dall'adempimento.

Locazione e noleggio

L'articolo 7, comma 12, del Dpr 605/73 stabilisce la facoltà per l'Amministrazione finanziaria di richiedere a società ed enti di comunicare dati e notizie in loro possesso, al fine dello svolgimento dei controlli fiscali. Con il provvedimento del 5 agosto, l'agenzia delle Entrate, in applicazione di tale norma, ha introdotto nuovi obblighi di comunicazione finalizzati al potenziamento degli accertamenti sintetici e da "redditometro" (articolo 38, commi 4 e seguenti, Dpr 600/73).

Il provvedimento indica quali soggetti obbligati all'adempimento le società che esercitano attività di leasing finanziario e operativo, ma con un successivo comunicato stampa del 26 settembre 2011 la comunicazione viene estesa anche agli operatori commerciali che svolgono attività di locazione o di noleggio. Operatori che, a quanto si desume dal medesimo comunicato, sembrano essere le società di capitali – diverse dagli enti finanziari iscritti negli appositi elenchi previsti dal decreto legislativo 385/93 – che svolgono (non è chiaro se in via prevalente o anche occasionalmente) attività di locazione o noleggio di beni immobili o mobili.

Secondo queste indicazioni, che richiederanno peraltro una tempestiva conferma ufficiale, dovrebbero procedere all'invio degli elenchi, che sono alternativi allo "spesometro" disciplinato dall'articolo 21 del Dl 78/10, oltre alle società di leasing, anche coloro che noleggiano beni (mezzi di trasporto, beni strumentali, eccetera) e le imprese immobiliari di gestione, ma solo, almeno così sembrerebbe, se costituite in forma di società di capitali.

Contratti rilevanti

Devono formare oggetto di comunicazione i dati relativi a contratti, stipulati sia con persone fisiche che con società, di leasing finanziario e operativo, di noleggio e di locazione relativi ad una delle sei categorie di beni indicati nelle specifiche tecniche del provvedimento: autovetture, imbarcazioni, aeromobili, immobili, autoveicoli, beni strumentali diversi, e altri beni.

Nella comunicazione occorre evidenziare gli identificativi anagrafici degli intestatari, nonché, in caso di fideiussioni o garanzie prestate a favore della società concedente, il relativo importo e i dati dei garanti. È infine richiesto l'ammontare dei canoni previsti dal contratto e l'importo pagato nell'anno di riferimento.

La comunicazione dovrà essere inviata, esclusivamente con il canale telematico Entratel o Fisconline, con cadenza annuale, trasmettendo i dati entro il 30 giugno dell'anno successivo. Per i contratti in essere nel 2011, pertanto, gli elenchi andranno presentati entro il 30 giugno 2012.

In via transitoria, i soggetti obbligati dovranno trasmettere, entro il prossimo 31 dicembre 2011, i dati relativi ai contratti che erano in corso nel 2009 e nel 2010.

In particolare, sono tenuti a quest'ultimo adempimento, come sottolinea il comunicato stampa del 26 settembre: le società di leasing che sono state oggetto di un questionario previsto dall'articolo 32 del Dpr 600/73, al quale non hanno dato risposta; le società di leasing non destinatarie di questionari sulle annualità in esame; le società di capitali non iscritte nell'elenco generale degli intermediari finanziari o in apposite sezioni di questo, relativamente a contratti di locazione o di noleggio in essere negli anni 2009 e 2010.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È un falso dilemma» che la Bce abbia un solo mandato e la Federal Reserve due. Anche la Banca ce...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un intervento normativo finalizzato a favorire il rafforzamento patrimoniale delle società di capit...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Scuola e lavori pubblici, settore residenziale e miglioramento delle norme in fatto di appalti, come...

Oggi sulla stampa