Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Società opache, scambio dati

Basta società con attività fittizie nei paradisi fiscali. Avviato lo scambio di informazioni sulla sostanza economica delle società residenti nei paradisi ad aliquota zero. Le Isole Cayman e altri 11 paesi hanno inviato per la prima volta le informazioni sulla sostanza economica ai paesi in cui risiedono i titolari effettivi delle società. Gli scambi permetteranno alle amministrazioni fiscali riceventi di effettuare valutazioni del rischio e di applicare le disposizioni in materia di società estere controllate, prezzi di trasferimento e altre disposizioni contro l’erosione della base imponibile e lo spostamento dei profitti (Beps). Questi nuovi scambi annuali coprono le informazioni sull’identità, le attività e la catena di proprietà di entità che non sono conformi ai requisiti di sostanza economica, si occupano di proprietà intellettuale o di altre attività ad alto rischio. «Lo scambio di informazioni su operazioni precedentemente sconosciute è una buona notizia per le amministrazioni fiscali di tutto il mondo, poiché ora avranno accesso regolare alle informazioni sulle attività e sul reddito di entità in giurisdizioni a bassa tassazione che sono detenute o controllate dai loro contribuenti», ha detto Pascal Saint-Amans, direttore del centro Ocse per la politica fiscale. Il Forum contro le pratiche fiscali dannose (Fhtp) sta monitorando l’implementazione sia legale che pratica dello standard sulla sostanza economica da parte dei paesi privi di aliquota attraverso un processo annuale di peer review secondo l’azione 5 del quadro inclusivo Ocse/G20 sul Beps. A dicembre 2021 sarà presentato il primo report che valuterà gli scambi appena avviati. Lo standard assicura che il reddito d’impresa non possa più essere parcheggiato in un paese a bassa tassazione senza che le funzioni di core business siano svolte in quel paese e che i paesi in cui le entità madri e i proprietari effettivi sono residenti fiscali abbiano accesso a scambi regolari di informazioni. Oltre alle Isole Cayman, lo scambio di informazioni coinvolge Anguilla, Bahamas, Bahrain, Barbados, Bermuda, Isole Vergini Britanniche, Guernsey, Isola di Man, Jersey, Isole Turks e Caicos, ed Emirati Arabi Uniti.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora un semestre di transizione per il gruppo Enel. La società leader del settore energia - nonc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo un anno di trattative Unicredit, con accelerazione da pochi attesa, irrompe verso l’acquisiz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A un certo punto della trattativa a un ministro dei 5 Stelle scappa detto che «qui crolla tutto»....

Oggi sulla stampa