Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Snam aumenta i profitti

Profitti in crescita per Snam, che ha archiviato il primo semestre con un utile netto di 504 milioni di euro, in miglioramento del 18% rispetto all’utile pro-forma adjusted dello stesso periodo del 2016. I ricavi sono ammontati a 1,268 miliardi (+2%). L’ebit è cresciuto del 3,6% a 714 milioni. A fine giugno l’indebitamento finanziario netto era pari a 11,176 miliardi, a fronte degli 11,056 dello scorso dicembre. Snam ha immesso in rete 38,08 miliardi di metri cubi di gas, in aumento dell’11,7%. E questo grazie soprattutto alla maggiore domanda di gas in Italia (+9,6%).

«Abbiamo conseguito risultati positivi», ha dichiarato l’a.d. Marco Alverà. «I nostri investimenti sulla rete nazionale proseguono bene, con 109 nuovi cantieri aperti sul territorio, di cui 23 per i progetti più rilevanti. Con le nuove attività di sviluppo, l’allacciamento del primo impianto di biometano alla nostra rete e la metanizzazione delle strade, stiamo assumendo un ruolo sempre più rilevante nel guidare la transizione energetica. Inoltre abbiamo aumentato l’efficienza operativa e ridotto il costo del debito. Questo in un contesto esterno positivo, nel quale la domanda di gas ha registrato un incremento del 10% rispetto ai primi sei mesi del 2016. I buoni risultati raggiunti e gli investimenti del periodo confermano l’impegno del gruppo nel garantire agli azionisti una crescita profittevole e remunerativa».

Intanto prosegue il piano di maggiori efficienze di Snam, che nel semestre ha portato a risparmi per 5,5 milioni di euro. È quindi attesa una riduzione dei costi pari a 10 milioni di euro nel 2017 e a oltre 25 mln entro il 2020.

La società ha in programma un piano di investimenti pari a circa 5 miliardi di euro, di cui un miliardo nel 2017, per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture italiane e la loro interconnessione con quelle europee. È previsto il potenziamento della rete di trasporto, consentendo il completamento della realizzazione di capacità in reverse flow verso gli altri paesi europei e accogliendo nuovi flussi di gas dalla regione del Caspio attraverso il gasdotto Tap.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa