Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Slittano i consigli del gruppo FonSai


Slittano di qualche giorno, in particolare a sabato 14 maggio, i consigli di amministrazione di FondiariaSai e Milano Assicurazioni previsti in calendario rispettivamente per domani e per oggi. A deciderlo è stato il vertice stesso delle due compagnie assicurative per dare a Consob il tempo necessario ad ultimare il responso sul quesito d'Opa proposto da UniCredit, atteso in settimana. Ieri, a margine dell'assemblea dell'autorità di controllo dei mercati, il presidente Giuseppe Vegas ha infatti risposto, a chi gli chiedeva se il documento sarebbe stato pronto per domani,: «Sì, spero di sì ma vedremo». L'Autorità ha infatti intenzione di sfruttare tutto il tempo a disposizione per preparare un verdetto dettagliato e inattaccabile, soprattutto dopo aver stoppato le ambizioni di Groupama. Di qui la necessità di un ulteriore approfondimento con la richiesta di qualche chiarimento marginale. In ragione di ciò, le due società hanno deciso di aggiornare le riunioni del board. Incontri che all'ordine del giorno, oltre all'approvazione delle trimestrali, come ammesso dallo stesso amministratore delegato, Emanuele Erbetta, prevedevano l'esercizio delle deleghe per gli aumenti di capitale da 800 milioni complessivi.

Un'esercizio, tuttavia, che l'azienda potrà portare a buon fine solo a fronte dell'esenzione d'Opa da parte di Consob in favore di UniCredit, "alleato" finanziario della famiglia Ligresti nelle operazioni di ripatrimonializzazione della galassia. Un eventuale via libera che, visti i calendari, rischiava però di arrivare a valle dei due consigli di amministrazione. Di qui la decisione di far slittare i consigli al 14 maggio, compreso quello della holding Premafin. Il 15 maggio è l'ultimo giorno utile per approvare i dati del trimestre e così arrivando a ridosso della scadenza, le società hanno voluto concedere a Consob tutto il tempo possibile per comporre il responso. Verdetto che, se non dovesse arrivare per sabato, verrà eventualmente recepito da un nuovo cda che sarà convocato successivamente all'approvazione delle trimestrali. Ipotesi che ad alcuni appare tuttavia improbabile. Le speranze, infatti, sono di poter procedere già entro la settimana con la tabella di marcia prevista. In particolare, l'idea è di impegnare il mese di maggio per produrre i prospetti dei due aumenti di capitale, quindi di lanciare le ripatrimonializzazioni per il mese di giugno in modo da archiviare l'operazione prima della pausa estiva.

Il piano attualmente in attesa dell'ok Consob prevede un aumento di capitale da 450 milioni per FonSai e un'iniezione di liquidità da 350 milioni per Milano Assicurazioni. All'interno del piano di ripatrimonializzazione UniCredit metterà a disposizione 170 milioni: circa 110 andranno a Premafin per acquistare diritti dell'aumento FonSai mentre gli altri 60 saranno investiti direttamente nella compagnia.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa