Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sì alla cessione del credito ipotecario post-sequestro

Nel caso in cui la cessione di un credito ipotecario precedente avvenga successivamente alla trascrizione del provvedimento di sequestro o di confisca di prevenzione, ciò non è preclusivo dell’ammissibilità della ragione creditoria, né determina di per sé uno stato di malafede del terzo cessionario. Lo hanno stabilito le Sezioni unite penali della Corte di cassazione nella sentenza n. 29847 depositata ieri. La pronuncia ha così risolto un contrasto tra le sezioni della Corte. Elemento importante, valorizzato dalla sentenza, è il fatto che la cessione del credito non va a costituire un cambiamento sostanziale (novazione) del rapporto obbligatorio che viene ceduto.Il cessionario subentra così al cedente in tutte le sue prerogative.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ultimo miglio con tensioni sul piano italiano per il Recovery Fund. Mentre la Confindustria denuncia...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le diplomazie italo-francesi sono al lavoro con le istituzioni e con le aziende di cui Vivendi è un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La tempesta del Covid è stata superata anche grazie alla ciambella di salvataggio del credito, ma o...

Oggi sulla stampa