Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Seattle, la spesa da Amazon senza cassa e cassieri

Ci si accorge che c’è qualcosa di diverso appena varcata la soglia. Non ci sono file di carrelli ad attendere i clienti di questo nuovo supermercato di Seattle. Ma una serie di tornelli, simili a quelli della metropolitana. La vera sorpresa è all’uscita: nessuna cassa, nessun cassiere. Ci si allontana con i propri sacchetti e, poco dopo, la ricevuta della spesa arriva sullo smartphone.

Apre oggi Amazon Go, il primo negozio al mondo dove il problema delle code per pagare è stato eliminato. Amazon l’ha costruito proprio sotto la sua sede. Ai tornelli l’utente è identificato tramite app. I movimenti tra le corsie sono seguiti da centinaia di telecamere sul soffitto, ogni articolo scelto viene rilevato dai sensori sugli scaffali. Il carrello (virtuale) si riempie in automatico. E nello stesso modo si effettua il pagamento. Non è stato facile per Amazon creare questo sistema che sfrutta machine learning e tecniche di computer vision per riconoscere ogni cliente e raccogliere informazioni su ciò che acquista.

L’apertura è stata ritardata di quasi un anno: il cervello digitale andava in tilt quando il supermercato era troppo affollato e faticava a distinguere persone con la stessa corporatura. Per ora non ci sono piani di inserire la tecnologia negli altri suoi (pochi) Store fisici, una dozzina sparsi negli Usa. O in quelli più numerosi (sono 470) della catena Whole Food Market, acquisita per 13,7 miliardi di dollari. Ma l’esperimento Amazon Go non è destinato a rimanere un caso isolato. Anche perché eliminare la fastidiosa pausa alle casse è tra i piani di altri grandi del settore, come l’americana Walmart, che già permette di scannerizzare con lo smartphone le etichette dei prodotti e di pagare via app. O come la britannica Tesco, che sta tentando una tecnologia simile a quella di Amazon.

E a chi si preoccupa del destino dei cassieri, sostituiti da telecamere e sensori, il colosso dell’ecommerce risponde: ci sarà ancora spazio per i dipendenti. Semplicemente il loro ruolo cambierà.

Michela Rovelli

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa