Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sconto Irap più alto sulle assunzioni al Sud

Uno sconto Irap extra alle aziende che assumono a tempo indeterminato fino a un massimo di 15mila euro a lavoratore. Insieme al taglio dei premi Inail e alla restituzione totale dell’addizionale Aspi in caso di stabilizzazione dei contratti a termine, è questa la ricetta “light” messa a punto dal Governo con la legge di stabilità per tagliare il cuneo alle imprese. Primi passi nella direzione di abbattere una pressione fiscale e contributiva che in Italia supera il 53% e ci posiziona al penultimo posto nel ranking Ocse.
A partire dal prossimo anno d’imposta le aziende potranno godere delle nuove deduzioni Irap: non si tratta di un bonus a pioggia, ma potrà essere richiesto dai datori di lavoro che arricchiscono lo staff dei dipendenti a tempo indeterminato rispetto al periodo d’imposta precedente, tenendo conto anche di eventuali tagli di lavoratori che si sono verificati in società controllate o collegate.
L’aspetto interessante sta nel fatto che le deduzioni in questione sono cumulabili con quelle già introdotte dalla legge di stabilità dello scorso anno, che si differenziano a seconda dell’identikit del lavoratore assunto o della sede territoriale dell’impresa (si veda l’infografica a lato). Si parte con 7.500 euro di sconto ordinario, che salgono a 13.500 euro per le donne e gli under 35, per passare a 15mila al Sud e a un massimo di 21mila euro sulle assunzioni di giovani o lavoratrici nelle regioni meridionali svantaggiate.
Gli effetti degli abbattimenti della base imponibile Irap variano a seconda del costo annuale del lavoratore interessato. Prendendo, per esempio, come riferimento un costo annuale di un addetto a tempo indeterminato, over 35 (impiegato tecnico) di un’azienda del settore metalmeccanico – che ovviamente allarghi la base occupazionale – pari a 43.800 euro, si andrà a utilizzare la deduzione teorica di 31.770 euro (deduzione “ordinaria” + nuova deduzione + contributi previdenziali/assistenziali e premi Inail), visto che non supera il limite massimo rappresentato dal costo stesso. In questo caso, applicando l’aliquota del 3,90% risulta un risparmio d’imposta di 1.239 euro per tre anni, 585 euro in più grazie all’applicazione della nuova norma e che si applica per un triennio. Il “vantaggio” Irap – che ovviamente è legato al costo annuale del lavoro – è maggiore nelle regioni del Sud: qui, ipotizzando il caso di un impiegato assunto da un’azienda commerciale, il risparmio d’imposta sale a 1.504 euro.
Lo sconto Irap si può “sommare” ad altri bonus sulle assunzioni, come per esempio l’incentivo introdotto dal Governo Letta per gli under 30, quello per chi assume donne e over 50, o disoccupati di lunga durata. Ma non è detto che in questi casi lo sconto Irap sia maggiore. Facciamo l’esempio di un disoccupato o cassintegrato da almeno due anni: gli sgravi di cui alla legge 407/90 consentono, da un lato, di dimezzare il costo del lavoro, ma il risparmio ai fini Irap è quasi sempre inferiore. Riprendendo il caso dell’impiegato tecnico, che costa all’azienda 43.800 euro, con il bonus disoccupati di lunga durata si realizza un abbattimento del costo a poco meno di 22mila euro, per cui la deduzione massima dalla base imponibile Irap scende da 31.770 euro a poco più di 27mila euro e il risparmio d’imposta passa da 1.239 euro a 1.058 euro.
Peraltro, questa tipologia di sgravio contributivo (insieme al reinserimento di lavoratori in mobilità) potrebbe rivelarsi l’unica strada di abbattimento del costo del lavoro possibile, nel caso in cui con l’assunzione non si allarghi la base occupazionale.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa