Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Btp a 30 anni: 7 miliardi offerti ma la domanda è di 47 miliardi

Torna l’appetito per i Btp con un’asta record per i nuovi titoli trentennali collocati ieri: a fronte di un’offerta per 7 miliardi di titoli, con scadenza settembre 2050 e tasso annuo del 2,45%, pagato in due cedole semestrali, il Tesoro ha ricevuto una domanda pari a circa 47 miliardi. Un risultato inatteso, data l’incertezza politica italiana in attesa del voto in Emilia-Romagna, che supera il precedente record di 41 miliardi segnato l’anno scorso. Ma in un mondo di tassi di interesse a zero o negativi, gli investitori globali sono disperatamente a caccia di rendimenti, come indicano anche gli ultimi collocamenti di Spagna e Irlanda. Per il governo italiano il risultato è duplice: da un lato approfitta per collocare nuovo debito a basso costo, visto il livello degli interessi, dall’altro allunga le scadenze medie. In un momento tutto sommato tranquillo sui mercati finanziari, a dispetto delle tensioni commerciali tra Europa e America. La tranche di ieri è stata collocata al prezzo di 99,280, corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione del 2,50%, valore che secondo indiscrezioni si tradurrebbe in un tasso annuo per gli investitori di circa 6 punti base sopra il rendimento del trentennale attualmente quotato. Nel frattempo lo spread tra il Btp decennale e l’analogo Bund tedesco ha chiuso in leggero rialzo a 160 punti, con un rendimento dell’1,4%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Continua la corsa alle emissioni obbligazionarie dopo il record della scorsa settimana che ha visto ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Banca d’Italia e la Consob annunciano una strategia comune per rafforzare la sicurezza cibernet...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La commissione Finanze della Camera dà via libera al decreto legge per il salvataggio della banca P...

Oggi sulla stampa