Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Salgono gli utili di Bnl e Paribas

Bnl (gruppo Bnp Paribas), dopo l’attribuzione di un terzo dei risultati del Private Banking Italia alla linea di business wealth management, ha confermato nel 2018 il miglioramento della redditività, generando un utile pre-tasse di 356 milioni di euro, in crescita di 164 mln rispetto all’anno precedente. Gli impieghi sono saliti dello 0,6% e i depositi del 4,7%, trainati dai conti correnti. Le masse dell’assicurazione vita sono cresciute del 6,8%. Il margine di intermediazione è invece sceso del 4% a 2,792 miliardi. In diminuzione anche il margine di interesse (-6,6%), a causa dei tassi bassi e del posizionamento su una clientela con un migliore profilo di rischio. Le commissioni sono migliorate dello 0,5%. Nel quarto trimestre l’utile pre-tasse è più che raddoppiato a 105 milioni.La capogruppo Bnp Paribas ha realizzato fra ottobre e dicembre un utile netto di 1,442 miliardi (+1,1% su base annua). Il cda proporrà un dividendo in contanti di 3,02 euro ad azione, stabile rispetto al 2017. Il margine di intermediazione è diminuito del 3,5% a 10,16 miliardi di euro. Il Cet1 fully loaded si è attestato all’11,8%. La banca transalpina ha aggiornato gli obiettivi del piano industriale, con un target di crescita del margine di intermediazione nel 2016-2020 ridotto all’1,5% annuo dal precedente 2,5%, e un obiettivo di economie ricorrenti dei costi a partire dal 2020 pari a 3,3 miliardi (2,7 mld). È prevista una crescita degli attivi ponderati di circa il 2,5% annuo fino al 2020, con una gestione attiva del bilancio (cessioni di partecipazioni o di attivi non strategici). Il gruppo si aspetta, inoltre, una generazione organica di capitale di almeno 30 punti base all’anno dopo la distribuzione del dividendo. Il Cet1 è atteso almeno al 12%. L’utile per azione dovrebbe salire di oltre il 20% fra il 2016 e il 2020: ciò permetterà, con un tasso di distribuzione del 50%, di far crescere la cedola del 35%.

«Il piano di trasformazione digitale di Bnp Paribas è un successo», ha osservato l’a.d. Jean-Laurent Bonnafé, «come dimostrato dall’implementazione attiva di nuove forme di customer experience, e il gruppo mette in atto la sua ambiziosa politica d’impegno sociale. Il gruppo è mobilitato per l’attuazione della sua strategia 2020 e adotterà misure aggiuntive di riduzione dei costi».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa