Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sabatini-bis, le banche adesso possono partire

È a disposizione delle banche la piattaforma informatica «plafond beni strumentali online», in un’apposita area ad accesso riservato del sito internet della Cdp attraverso la quale è possibile effettuare tutte le fasi del processo di finanziamento della Sabatini bis. Cassa depositi e prestiti ha attivato per le banche o gli intermediari finanziari il canale «plafond beni strumentali online» finalizzato alla gestione dei finanziamenti concessi sulla base della convenzione sottoscritta tra Cdp, MiSe e Abi in data 14 febbraio 2014. Il plafond beni strumentali è accessibile dall’area riservata finanziatori, attraverso il quale è possibile effettuare tutte le fasi del processo di finanziamento. Ai fini della registrazione per l’accesso all’area riservata finanziatori, la banca che intenda accreditarsi deve preliminarmente trasmettere in originale a cassa depositi e prestiti il regolamento, sottoscritto per accettazione, un’attestazione con l’elencazione, tra l’altro, dei soggetti autorizzati a operare sulla piattaforma informatica «plafond beni strumentali online» e copia dei relativi documenti di identità e codice fiscale. Successivamente all’invio della predetta documentazione, ciascun referente può effettuare la registrazione attraverso l’area riservata finanziatori, accettando il regolamento e prestando il consenso al trattamento dei dati personali. La produzione dei documenti connessi al processo di gestione del finanziamento è consentita esclusivamente utilizzando, tramite pratici form di compilazione, le diverse sezioni dell’area riservata finanziatori. La procedura di accreditamento è propedeutica all’ottenimento dell’autorizzazione per l’accesso e l’utilizzo del plafond beni strumentali online. Il contraente il finanziamento che intenda utilizzare il plafond beni strumentali online deve individuare e autorizzare uno o più referenti deputati all’accesso e all’utilizzo della piattaforma informatica. L’accesso e l’utilizzo del plafond beni strumentali online è riservato esclusivamente al referente. Attraverso la piattaforma informatica, resa disponibile nell’apposita area ad accesso riservato del sito internet della Cdp , è possibile compilare in modo guidato i form della seguente documentazione: proposta di contratto di finanziamento, proposta di contratto di cessione dei crediti, proposta di contratto di cessione dei crediti aggiuntivo, richiesta di verifica disponibilità plafond, proposta di contratto di finanziamento integrativo e contestuale richiesta di utilizzo, comunicazione banche capogruppo, banche/intermediari finanziari del gruppo e banche/intermediari finanziari non appartenenti al gruppo, dichiarazione del contraente il finanziamento, dichiarazione del contraente il finanziamento per conto delle banche cedenti, dichiarazione del garante, richiesta di rimborso anticipato facoltativo, richiesta di rimborso anticipato facoltativo relativo ai finanziamenti BS deliberati per i quali non ha fatto seguito parzialmente o totalmente, la stipula, comunicazione degli importi dei finanziamenti BS di cui non tener conto alla data di rendicontazione, comunicazioni periodiche di cui all’articolo 3.4 della convenzione, garanzia nel caso di intermediario finanziario consolidato in un gruppo bancario e garanzia nel caso di intermediario finanziario non consolidato in un gruppo bancario.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa